Serie A, il retroscena shock dell’arbitro Mazzoleni: “ho arbitrato Milan-Juventus con il cancro, mia moglie mi…”

Mazzoleni Marco Rosi/LaPresse

Paolo Mazzoleni svela un clamoroso retroscena nella sua autobiografia: l’ex arbitro italiano ha sconfitto il cancro nel 2012

Paolo Mazzoleni, uno dei più esperti arbitri della Serie A, ha deciso di appendere il fischietto al chiodo al termine della stagione. Il direttore di gara ha arbitrato 210 partite in Serie A, alcune delle quali anche se malato di cancro. Il retroscena incredibile è contenuto nella sua autobiografia “La mia regola 18“. Mazzoleni ha raccontato: “nel 2012 ho sconfitto il cancro. In Milan-Juve di Coppa Italia, l’8 febbraio 2012, ero a terra. Mia moglie Daiana mi prese per mano e mi convinse a continuare. Arbitrai Fiorentina-Udinese la domenica prima, il lunedì entrai all’Istituto dei Tumori di Milano per l’operazione e per il mercoledì rifiutai il cambio di designazione offertomi dal designatore Stefano Braschi. È stata una scelta di vita, allietata tre anni dopo dalla nascita di mio figlio Riccardo”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Mirko Spadaro (16489 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery