Nations League – Cristiano Ronaldo dichiara amore al suo Portogallo: “è un onore vestire questa maglia, sensazioni diverse rispetto ai club”

AFP/LaPresse

Tutto pronto per la finale di Nations League: le sensazioni di Cristiano Ronaldo alla vigilia della sfida tra Portogallo e Olanda

E’ tutto pronto per la finale di Nations League tra Portogallo e Olanda: l’attaccante della Juventus Cristiano Ronaldo è tornato a vestire i colori della sua Nazionale, aiutandola a staccare il pass per la finalissima, con una fantastica tripletta.

AFP/LaPresse

Per me è sempre un onore tornare a vestire la maglia della nazionale, quella del mio paese. Disputare questa competizione è ancora più speciale e i gol sono la ciliegina sulla torta“, ha affermato in un’intervista a uefa.com prima di aprire una parentesi sulla sua splendida condizione fisica: “dipende tutto dalla preparazione e dall’etica del lavoro. Mi sento bene pur avendo 34 anni. La cosa più importante è la testa, devi sentirti motivato e felice. Seguo il mio percorso di giocatore, perchè penso di avere ancora tanto da dare e mi sento benissimo“.

L’Olanda è una squadra eccellente e gioca davvero bene. Ho visto le ultime partite e si tratta di un’ottima squadra ricca di grandi giocatori, sia giovani che più esperti e questo la rende anche più forte. Sappiamo che sarà un’avversaria difficile, ma le finali sono sempre così e questa non farà eccezione sia per il Portogallo che per l’Olanda. Come ho detto, per me è un onore vestire la maglia della nazionale, mi regala sensazioni diverse rispetto a quando gioco con il club. Si tratta del mio paese: la mia famiglia è portoghese e lo sono anche i miei amici. Sono cresciuto in Portogallo, quindi la maglia della nazionale per me è qualcosa di speciale. Avere la possibilità di vincere dei trofei rende il tutto ancora più speciale – com’è stato a Euro2004 e a Euro2016 e come sarà anche questa volta“, ha aggiunto CR7.

AFP/LaPresse

Sono alla terza finale e spero di vincere per la seconda volta. Sarebbe fantastico e sono speranzoso, così come i miei compagni. Siamo ottimisti, perchè giochiamo in casa. L’atmosfera allo stadio sarà fantastica e spero che questa energia si trasmetta anche ai giocatori e che tutti siano fiduciosi, perchè faremo del nostro meglio. Insieme, possiamo diventare campioni“, ha concluso.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Rita Caridi (33409 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015
Contact: Website


FotoGallery