MotoGp, Dovizioso suona la carica in casa Ducati: “giornata strana, ma in ogni caso non ci arrendiamo”

dovizioso Alessandro La Rocca /LaPresse

Il pilota della Ducati ha parlato dell’undicesimo tempo ottenuto in qualifica, confermando di voler vendere cara la pelle in gara

Nonostante l’avvio positivo di ieri e la buona competitività ribadita in assetto da gara nelle prove odierne, il cambiamento netto delle condizioni atmosferiche ha condizionato Andrea Dovizioso, costretto a chiudere in undicesima posizione le qualifiche del Gp d’Olanda.

dovizioso

Alessandro La Rocca /LaPresse

Un risultato negativo da riscattare, come sottolineato dal pilota della Ducati al sito ufficiale del team: “è stata una giornata un po’ strana, con temperature davvero alte. Dopo aver iniziato con il piede giusto nelle prove libere, purtroppo non siamo riusciti a replicarci in qualifica. Peccato, perché partire dall’undicesima casella complica un po’ i nostri piani, ma non mi è stato possibile fare un giro ‘pulito’. A livello di passo siamo abbastanza competitivi, ci resta qualcosa da migliorare ma penso che possiamo fare una buona gara. Molto dipenderà anche dalle condizioni atmosferiche che troveremo domani, ma in ogni caso non ci arrendiamo. Domani non sarà caldo come oggi, soprattutto perché ci dovrebbe essere il vento, ma bisognerà capire in che direzione, perché condiziona tanto il modo in cui bisogna guidare su questa pista. I giovani? La loro attitudine li porta a fare i tempi più facilmente. Se guardi me o Valentino, in classifica a volte ci siamo e a volte no. E’ più difficile fare un 1’32” basso per noi che poi giocarci il podio domani, ma ci può stare. Mi ricordo che facevo fatica anche l’anno scorso ad entrare nei dieci dopo i primi tre turni. Quest’anno c’è un livello più alto, quindi sia per entrare in Q2 che per conquistare una buona posizione in qualifica è complicato, perché vanno tutti veramente forte“.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Ernesto Branca (28919 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery