MotoGp, il circus sbarca in Catalogna: 10 cose da sapere sul Gran Premio di Barcellona

AFP/LaPresse

Il tracciato situato a 20km dalla città di Barcellona nel corso degli anni ha regalato grandi soddisfazioni alla Rossa di Borgo Panigale

Il tracciato alle porte di Barcellona nel corso degli anni ha regalato grandi soddisfazioni alla Casa di Borgo Panigale, che vi ha colto la sua prima, storica vittoria in MotoGP nel 2003 con Loris Capirossi ma anche conquistato successi in tempi più recenti con Andrea Dovizioso (2017) e Jorge Lorenzo (2018). Andiamo a scoprire dieci dati chiave sulla tappa catalana:

AFP/LaPresse

  • Questo sarà il 28° Gran Premio che si terrà sul Circuit de Barcelona-Catalunya. Da quando è stato inaugurato nel 1992, il tracciato ha ospitato un evento del Campionato del Mondo ogni anno. Insieme ai circuiti di Jerez, Assen e Mugello, è l’unico ad aver ospitato una gara del Mondiale in ogni stagione a partire da quella data.

  • Dal 2018, il Circuit de Barcelona-Catalunya ha una nuova configurazione: la penultima curva, che era stata eliminata dopo l’incidente costato la vita a Luis Salom, è tornata a far parte della pista dopo l’espansione della via di fuga, mentre la Curva Caixa (10) ora adotta lo stesso layout utilizzato dalla Formula 1.

  • La frenata più forte coincide con la prima curva, dove i piloti passano da oltre 340 km/h fino a 100 km/h in 5,1 secondi, coprendo una distanza di circa 285 metri.

  • Loris Capirossi conquistò la prima vittoria per Ducati in MotoGP nel GP di Catalunya nel 2003, la sesta gara in assoluto per la Casa italiana nel motomondiale. Ducati ha ottenuto sette podi in totale al Montmeló.

  • Andrea Dovizioso ha vinto il GP di Catalunya nel 2017 rimontando dal settimo posto in griglia di partenza, conquistando così la sua seconda vittoria consecutiva dopo il trionfo in casa al Mugello.

  • Andrea Dovizioso ha fatto registrare la velocità di punta più alta di sempre al Circuit de Barcelona-Catalunya raggiungendo i 348.8 km/h nel 2018.

AFP/LaPresse

  • Con il terzo posto in gara nel GP d’Italia al Mugello, Dovizioso ha superato Randy Mamola per numero di podi nella classe regina (55) solo tre in meno del connazionale Max Biaggi (58), decimo di ogni epoca in questa particolare classifica.

  • Dopo sei gare, solo 12 punti separano Dovizioso da Márquez, leader della classifica (contro i 29 del 2018). Rispetto allo scorso anno, il pilota italiano ha ottenuto 37 punti in più.

  • La vittoria al Mugello ha coinciso con l’ottavo podio in MotoGP (tutti conquistati con Ducati) per Danilo Petrucci, che è ora quarto per numero di podi ottenuti con la Casa di Borgo Panigale in classe regina alle spalle di Casey Stoner (42), Andrea Dovizioso (32) e Loris Capirossi (23).

  • Petrucci è stato il settimo pilota a conquistare una vittoria con Ducati in MotoGP dopo Capirossi, Bayliss, Stoner, Iannone, Dovizioso e Lorenzo.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery