Mondiali di calcio femminile – Quanto guadagnano le giocatrici? Gli ingaggi delle italiane… ‘dilettanti’

AFP/LaPresse

Quanto guadagnano le calciatrici? Le italiane sono considerate dilettanti e non possono superare un tot di guadagno annuale, più soddisfacenti invece gli ingaggi delle straniere

Sono iniziati da quasi una settimana i Mondiali di calcio femminile 2019 in Francia: l’Italia ha fatto il suo esordio col botto, aggiudicandosi la vittoria contro l’Australia. Le giocatrici di tutto il mondo stanno piano piano attirando sempre più pubblico, entusiasmando gli appassionati di calcio con le loro giocate, esultanze e anche con la loro bellezza.

Tante sono infatti le atlete che oltre ad avere un immenso talento sono anche affascinanti e sensuali. In tanti, però, guardando le partite di calcio femminile, si domandano se le giocatrici sono ‘premiate’ con uno stipendio tanto soddisfacente quanto quello dei loro colleghi uomini.

AFP/LaPresse

Gli ingaggi delle giocatrici non sono lontanamente paragonabili a quelli degli uomini, ma per quanto riguarda le italiane la situazione è ancor più complicata: gli ingaggi, secondo quanto stabilito dalla FIGC, non possono superare i 30.658.00 euro a stagione, ai quali si possono sommare rimborsi spese, voci premiali e indennità di trasferta per un massimo di poco meno 62 euro al giorno, per cinque giorni a settimana.

AFP/LaPresse

Nonostante la creazione della nuova Divisione Calcio Femminile: le atlete sono considerate dilettanti o comunque ‘non professioniste’ e dunque per questo motivo è esclusa per loro “ogni forma di lavoro autonomo e subordinato” e dunque non è possibile per le italiane firmare contratti di lavoro con le società. Qualche piccolo aspetto è però cambiato negli anni: da quest’anno infatti è possibile per le atlete italiane stipulare accordi pluriennali per una durata massima di tre anni. Sono cambiate le regole anche per quanto riguarda il cartellino: fino allo scorso anno era di proprietà della società che lo possedeva fin dalle giovanili, fino ai 25 anni, adesso il vincolo può essere estinto prima del 25° compleanno nel caso di mancato rispetto degli accordi o problemi finanziari del club.

AFP/LaPresse

All’estero la situazione è un po’ diversa, ma comunque gli ingaggi delle calciatrici non sono paragonabili a quelli degli uomini: come mostrato da France Football, l’atleta con lo stipendio più alto è Ada Hegerberg, con 400mila euro annuali.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Rita Caridi (32678 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015
Contact: Website


FotoGallery