Formula 1, Vettel penalizzato a Montreal: ecco i motivi che hanno spinto i commissari a sanzionare il tedesco

photo4/Lapresse

Stando alle immagini di quanto accaduto al giro numero 48, ecco quali potrebbero essere i motivi che hanno spinto i commissari a sanzionare Vettel

La decisione del Collegio dei commissari di gara assunta nei confronti di Vettel durante il Gp del Canada ha diviso il mondo del motorsport, scatenando un turbinio di polemiche difficile da placare.

photo4/Lapresse

La scelta di punire il tedesco con cinque secondi di penalità è stata molto criticata, considerando il fatto che il pilota della Ferrari non avrebbe potuto fare altrimenti dopo l’escursione sull’erba. Secondo quanto ricostruito da Motorsport.com invece, i commissari hanno dato una interpretazione diversa alla situazione, individuando le colpe di Sebastian Vettel. Dopo una prima correzione in sovrasterzo per riprendere il controllo della vettura, secondo i giudici il tedesco ha iniziato a girare verso sinistra seguendo il percorso del circuito, elemento che dimostrerebbe come il ferrarista avesse tutto sotto controllo. Poco dopo però, si è notato come il pilota abbia iniziato a raddrizzare il volante, spostandosi verso Hamilton e togliendogli lo spazio. Questo movimento dovrebbe essere essere stata la chiave per infliggere la penalità a Vettel, oltre ad altre immagini di CCTV non trasmesse in tv. Queste mostrerebbero come il tedesco abbia guardato nello specchietto, accertandosi dunque della posizione di Hamilton. In caso di appello confermato da parte della Ferrari tutta la situazione verrà comunque approfondita, ma al momento tutto resta nell’ambito delle ipotesi.

Valuta questo articolo

Rating: 2.3/5. From 3 votes.
Please wait...
About Ernesto Branca (28101 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.
Contact: Website


FotoGallery