Atletica – Diamond League: Tortu torna in pista, l’azzurro impegnato nei 100 metri dei Bislett Games di Oslo

foto Sedres/IAAF

Il primatista italiano è atteso al via giovedì 13 giugno nei Bislett Games di Oslo, quinta tappa della IAAF Diamond League

orna in gara nei 100 metri Filippo Tortu. Il primatista italiano è atteso al via giovedì 13 giugno nei Bislett Games di Oslo, quinta tappa della IAAF Diamond League. Per il ventenne brianzolo una nuova uscita sul rettilineo dello sprint dopo il magnifico esordio di Rieti in 9.97 con vento appena oltre il limite (+2.2), miglior crono azzurro di sempre in ogni condizione, e il quinto posto in 20.36 sui 200 del Golden Gala. Nella specialità che l’ha visto abbattere il muro dei dieci secondi con il record di 9.99 a Madrid, meno di un anno fa, sarà la sua seconda esperienza nel massimo circuito mondiale.

tortu

AFP/LaPresse

La prima è stata a Roma, nel 2018, quando finì terzo in 10.04, superando l’asso USA Christian Coleman. Proprio lo statunitense, battuto a Shanghai da Noah Lyles (9.86 per entrambi) sarà a fianco di Tortu a Oslo, assieme al connazionale Michael Rodgers (10.09 a Nanchino) e alla titolata coppia britannica formata da Reece Prescod (9.97 a Shanghai), vicecampione europeo, e Chijindu Ujah (10.13 a Hengelo). Iscritti anche l’ivoriano Arthur Cissé (10.01 martedì scorso a Praga e 10.05 domenica a Hengelo) e il giapponese Yuki Koike (10.04 a Osaka). Per la prima volta nella storia del prestigioso meeting, alla 54esima edizione, c’è il tutto esaurito nella capitale della Norvegia grazie all’attrattiva offerta dai migliori atleti locali, annunciati in pista al completo. Un meeting con un cast ancora straordinario. Spiccano i duelli nei 400 ostacoli: al maschile si rinnova il leit-motiv inaugurato la scorsa stagione con la sfida tra il qatariano Abderrahman Samba, in pista dopo il debutto eccezionale di Shanghai (47.25), e il primatista europeo under 23 Karsten Warholm, autore di una splendida prova a Stoccolma. Tra le donne l’olimpionica Dalilah Muhammad, una delle regine del Golden Gala Pietro Mennea, contro la formidabile primatista mondiale U20 Sydney McLaughlin, in un duello stellare in cui una delle due perderà la lunga imbattibilità. Nello sprint, anche i 200 donne con probabile testa a testa tra la sprinter USA Gabrielle Thomas e Dafne Schippers, tornata in buone condizioni a Hengelo (11.06 sui 100), dove ha battuto di tre decimi proprio la Thomas.

Seconda uscita per Mariya Lasitskene. Dopo l’1,92 nel gelo di Stoccolma, la numero uno mondiale dell’alto cerca una misura importante. Grande attesa anche per l’asta uomini: perso il titolo NCAA, lo svedese campione d’Europa Armand Duplantis ha l’occasione di rifarsi in Diamond League, dove non vince dal meeting di Stoccolma di un anno fa. Impresa non facile, vista la presenza del campione del mondo, Sam Kendricks, reduce dal primato stagionale di 5,91 a Hengelo. Il meeting si chiuderà con il tradizionale Dream Mile, quest’anno reso ancora più entusiasmante per il pubblico di Oslo per la presenza di Jakob e Filip Ingebrigtsen, due campioni d’Europa.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Ernesto Branca (28954 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery