Sampdoria, Marco Giampaolo contro polemiche e dietrologie: “giocheremo al massimo per la maglia”

Sampdoria LaPresse/Valerio Andreani

Sampdoria, Marco Giampaolo non vuole cali di tensione tra i suoi uomini nonostante la stagione sia di fatto già terminata

Lo spirito con il quale affrontare questo finale deve essere quello giusto, quello di sempre. Così è stato domenica scorsa, così deve essere la prossima. I principi che ci devono guidare sono il rispetto per maglia, tifosi, immagine“. Nessun calo di tensione nelle ultime 3 sfide di campionato, è quiello che promette il tecnico della Sampdoria, Marco Giampaolo, alla vigilia del match casalingo contro l’Empoli a caccia di punti salvezza. “Migliorare la classifica dello scorso anno, accrescere il proprio valore aggiungendo un pezzettino: questo è quello che devono fare i nostri calciatori, per migliorare il proprio valore -prosegue il tecnico blucerchiato nella conferenza stampa della vigilia-. Mi piace come gioca l’Empoli. Mi piace proprio, pur essendo una provinciale non rinuncia mai a giocare, porta avanti i propri principi. La sconfitta nello scontro diretto contro la Spal ha pesato molto sulla loro classifica, ma a Genova cercheranno di fare punti“.

A tifare per i doriani in ottica salvezza saranno i ‘cugini’ genoani. “E’ paradossale, in un certo senso un motivo di soddisfazione. La prendo sul ridere però, perché la professionalità è uno degli aspetti che ha caratterizzato la mia carriera“. E sul suo futuro Giampaolo conclude. “Tra le partite con Chievo e Juventus ci incontreremo col presidente. Non credo ci sia molto di più da aggiungere. Penso che la voglia di migliorarsi sia fondamentale, per un club, un tecnico e un giocatore; al contrario credo che l’ordinario appiattisca. Mi piace quando tutti, dalla società ai calciatori, hanno la motivazione di fare uno step in più. Ma non rimprovero nulla alla società né alla strategia che ha adottato fino a qui“. (Int/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery