Raiola al contrattacco: “sospeso perché ho criticato Figc”

LaPresse/Fabio Ferrari

Mino Raiola duro a seguito della squalifica di 3 mesi comminata nei suoi confronti ieri dalla Commissione procuratori sportivi della Figc

Questa sospensione in Italia non è una sorpresa, purtroppo. Personalmente temo sia una decisione ispirata da logiche di palazzo, senza tener conto della realtà. Suppongo che non mi abbiano ancora perdonato le critiche che avevo mosso alla Figc per lo stato in cui versa il calcio italiano e anche per gli ultimi episodi di razzismo“. Mino Raiola ha parlato all’ANSA a seguito della squalifica di 3 mesi comminata nei suoi confronti ieri dalla Commissione procuratori sportivi della Figc, pena estesa per 2 mesi anche a suo cugino, Vincenzo Raiola. “Credo che questo possa aver avuto un peso sulla decisione perché mi hanno coinvolto in una storia inventata ad arte con la quale non ho nulla a che fare – ha concluso -. Il diritto e la giustizia dovrebbero sempre prevalere in un ordinamento civile e quindi ho fiducia che a breve tutto verrà chiarito. Non solo chiederò giustizia ma tutelerò anche la mia libertà di pensiero e parola in ogni sede e grado di giudizio“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery