Pallavolo, Cattaneo si complimenta con Imoco e Igor: “abbiamo assistito ad un grande spettacolo”

Mauro De Sanctis

Il presidente della Federazione Italiana Pallavolo ha fatto i complimenti all’Imoco per lo scudetto, condannando poi i fatti avvenuti durante Gara-2 della finale maschile

Ieri sera l’Imoco Volley Conegliano si è laureato per la seconda volta consecutiva Campione d’Italia, grazie al successo 3-2 sull’Igor Gorgonzola Novara.

L’ultima gara della serie è stata ricca di emozioni, regalando spettacolo sia ai telespettatori sia agli oltre cinque mila presenti sugli spalti. Una bellissima fotografia di quello che rappresenta il mondo della pallavolo e proprio da questa considerazione parte un’analisi complessiva del Presidente Pietro Bruno Cattaneo che spazia anche sulla finale scudetto maschile: “ieri sera abbiamo assistito a grande spettacolo, voglio fare i complimenti a Conegliano e Novara perché hanno riportato al centro dell’attenzione la pallavolo giocata. Vedere due squadre che si sfidano con grande correttezza per cinque set, in una cornice di pubblico meravigliosa come quella del PalaVerde di Treviso rappresenta un grande spot per il nostro movimento. Non possiamo accettare, invece, che accadano brutti episodi come quelli di gara 2 della finale scudetto maschile“.

Sui fatti invece avvenuti in campo maschile, Cattaneo sottolinea: “non è ammissibile che degli addetti ai lavori provochino situazioni di tensione ed esasperino gli animi, mentre dovrebbe succedere il contrario. Il nostro sport è basato su ben altri valori e proprio per questo voglio ribadire che la Federazione Italiana Pallavolo condanna duramente l’accaduto e non tollererà altri atteggiamenti del genere. La Procura Federale è in possesso di un filmato della partita che verrà attentamente esaminato per prendere i dovuti provvedimenti. Il dna della pallavolo si distingue per correttezza, rispetto e sportività, valori che vanno preservati a ogni costo. Nel corso degli anni la nostra amata disciplina si è guadagnata il titolo di “Sport per famiglie”, ne siamo molto orgogliosi e tutti assieme dobbiamo lavorare affinché rimanga tale. Chiedo, pertanto, con fermezza, a tutti i protagonisti della finale maschile di offrire agli spettatori, sia a quelli presenti nei palazzi dello sport, che a quelli davanti alla televisione, uno spettacolo che, accanto ai grandi valori atletici e tecnici, sappia trasmettere anche correttezza e lealtà. Tutto il mondo della pallavolo sarà grato alle squadre e felice di aver ritrovato i propri valori fondanti”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Ernesto Branca (28111 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.
Contact: Website


FotoGallery