NBA – Warriors, Steve Kerr allontana le voci di mercato: “Klay Thompson vuole restare e lo vogliamo anche noi”

Basket NBA LaPresse/Reuters

Steve Kerr, coach dei Golden State Warriors, allontana le possibili voci di una partenza di Klay Thompson dalla franchigia della Baia

In estate i Golden State Warriors potrebbero doversi abituare all’idea di smontare, almeno in parte, la ‘Death Lineup’ che li ha resi imbattibili negli ultimi anni. Dato come molto probabile l’addio di Kevin Durant, con i New York Knicks in pole per il suo arrivo, resta da chiarire la situazione lagata a Klay Thompson. Pur essendo una delle due metà degli ‘Splash Brothers’ insieme a Curry, avendo grandi abilità di difensore e di tiratore da 3 punti, Klay Thompson è quello dei big 4 di GS che passa di più in secondo piano, un po’ per non avere il carattere di Draymond Green, un po’ per non essere considerato un leader come Durant e Curry.

In estate, Thompson ha deciso di battere cassa: o avrà il massimo salariale, o sarà addio. Nel corso di una recente intervista, Steve Kerr ha voluto allontanare ogni ipotesi di addio della sua guardia, spiegando che tanto il giocatore, quanto la franchigia, stiano lavorando verso al suo rinnovo: “so che tutti, dal management agli allenatori e alla proprietà, vogliono che Klay resti. Penso che il sentimento comune sia che Klay voglia restare e noi vogliamo altrettanto”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Mirko Spadaro (15541 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery