Motori – La digitalizzazione dell’automotive passa anche dalle officine: dagli aggiornamenti a distanza alla videochiamata col tecnico

bosch

Connettività come motore di crescita per la digitalizzazione dell’automotive: Bosch amplia la gamma di soluzioni connesse per le officine

Bosch Automotive Aftermarket assume un ruolo di primo piano nell’imminente transizione dell’industria automobilistica, sia che si tratti di connettività, automazione, sistemi di azionamento ottimizzati o di elettromobilità. Secondo la società di revisione e consulenza PwC, ci saranno oltre 470 milioni di veicoli connessi sulle strade entro il 2025. Di conseguenza, il mercato dei software e dei servizi dati sul mercato post-vendita subirà ancora una crescita significativa e sarà un fattore decisivo per quanto riguarda la crescita futura del settore.

La connettività e le nuove soluzioni basate sui dati hanno il potenziale per ottimizzare il flusso di lavoro in officina consentendo al contempo notevoli risparmi di tempo. Il software dell’officina Bosch Connected Repair, ad esempio, evita lunghe operazioni di duplicazione. In caso di riparazioni del veicolo, fornisce i dati del veicolo una volta registrati su tutti i sistemi basati su PC.

Bosch Connected Repair rappresenta la base per la connettività intelligente dell’hardware diagnostico nelle officine. Collega la ricezione del veicolo, informazioni sui veicoli, test dei dispositivi e crea una base di dati comune trasmessa in modalità wireless a tutti i dispositivi collegati. Ciò significa: il veicolo deve essere identificato solo una volta invece di essere registrato separatamente su ciascun dispositivo come avveniva in passato. Rispetto all’assistenza e alla manutenzione con i prodotti Bosch senza riparazione connessa, questo consente di risparmiare fino a 10 minuti per veicolo in officina. Rapporti di prova, commenti e immagini sono memorizzati direttamente nella scheda di lavoro digitale e possono essere recuperati in qualsiasi momento. Tutti gli operatori hanno un facile accesso alla scheda di lavoro digitale e allo stato del veicolo in qualsiasi momento.

Oltre alla connettività intelligente dell’hardware diagnostico, Bosch Automotive Aftermarket sta lavorando anche all’ulteriore sviluppo del software. La nuova versione del software ESItronic 2.0, ad esempio, consente alle officine di ottimizzare le procedure di riparazione e diagnostica, di abbreviare i tempi necessari per ciascun veicolo e di eseguire aggiornamenti online continui. Inoltre, può essere utilizzato sia online che offline. Con l’aiuto di una ricerca testuale e di un’anteprima del documento, gli utenti trovano le informazioni necessarie in modo semplice e veloce. La funzione di riparazione basata sull’esperienza, basata sull’intelligenza collettiva, offre un ulteriore vantaggio. In una banca dati, Bosch ha archiviato oltre 750.000 casi di utilizzo reali raccolti nella vita quotidiana dell’officina. Una volta riconosciuto un errore noto alla diagnosi, viene automaticamente consigliata una soluzione di riparazione compilata dagli esperti Bosch, che è già stata valutata come buona soluzione da altri utenti.
Grazie ai tempi di caricamento ottimizzati, la versione 2.0 fornisce ora le informazioni cercate più rapidamente. Anche nelle regioni con una larghezza di banda internet bassa, ESItronic 2.0 online può essere utilizzato comodamente.

Sempre più veicoli sono dotati di sistemi di assistenza alla guida. Bosch ha sviluppato soluzioni hardware e software adeguate nel caso in cui un sensore video debba essere calibrato dopo la sostituzione del parabrezza. Utilizzando ADAS Bosch – per sistemi avanzati di assistenza alla guida – la calibrazione del sistema, le attività richieste sui sensori radar e video possono essere eseguite sia rapidamente che accuratamente. Qui, il software ESItronic controlla le procedure di calibrazione e regolazione specifiche del veicolo. Il sistema di calibrazione ADAS è un altro esempio di come sia possibile controllare, montare e gestire in modo efficiente sistemi sofisticati di veicoli utilizzando soluzioni innovative.

Ogni volta che un problema particolare non può essere risolto tramite l’hotline tecnica, l’App Visual Connect avvierà una videochiamata guidata dal tecnico Bosch. In questa videochiamata, saranno attivate la fotocamera frontale e/o posteriore del telefono cellulare, oltre a opzioni come la marcatura, il disegno e il commento sull’immagine dello schermo. Ciò consente al tecnico Bosch di valutare rapidamente il problema e supportarlo. Inoltre, gli abbonati ESI che hanno già sottoscritto la Bosch Technical Hotline possono beneficiare di questo strumento senza costi aggiuntivi.

Oltre ai nuovi sviluppi, anche l’attività legata a parti di ricambio convenzionali è di grande importanza per Bosch Automotive Aftermarket. Dai ricambi nuovi a quelli rigenerati in serie, alle soluzioni di riparazione, Bosch fornisce corrispondenti parti di ricambio per quasi tutti i tipi di veicoli. Allo stesso tempo, le officine traggono vantaggio dall’elevata competenza basata su decenni di esperienza in materia di equipaggiamento originale. Ciò significa che ogni parte si distingue per la sua eccellente funzionalità e si adatta perfettamente all’interazione ottimale con gli altri componenti tecnici del veicolo.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery