MotoGp, l’ammissione di Marquez: “all’inizio avevo un po’ di paura. Sfida personale? Cadere di più…”

AFP/LaPresse

Lo spagnolo si gode la vittoria ottenuta nel Gp di Le Mans, ironizzando su quella che è una sua particolare sfida personale

Terza vittoria e primato in classifica piloti rafforzato, Marc Marquez chiude alla grande anche il fine settimana di Le Mans, vincendo senza patemi il Gp di Francia.

AFP/LaPresse

Lo spagnolo prima gestisce ad inizio gara e poi scappa via, lasciando le briciole ai propri avversari che devono accontentarsi di lottare per il secondo posto. Interrogato nel post gara, il campione del mondo ha espresso le proprie sensazioni ai microfoni di Sky Sport MotoGp: “i primi giri ho aspettato un po’ perchè non sapevo come lavorava lo pneumatico posteriore morbido, ho lavorato tutto il week-end con il medio e dovevo capire bene se spingeva. Ho capito che eravamo a posto, ho spinto di più ma Miller mi ha sorpassato. Ho iniziato allora a tenere il mio passo senza cercare niente di più, quando ho visto salire il vantaggio alla fine ho guidato pulito. Questo fine settimana ho fatto più fatica di Jerez, ma in gara mi sentivo bene. Abbiamo fatto una piccola modifica per oggi ed è andata bene, la morbida dietro mi ha aiutato molto. Avevo un po’ di paura, per questo ho gestito all’inizio per poi migliorare. Sono contento per la vittoria di mio fratello, lo aspettava da tanto e oggi se la meritava. Ci era andato vicino nelle scorse gare, quindi sono contento per lui. La sfida personale? Provare a cadere di più. A parte gli scherzi, mi sento bene con la moto e per questo motivo vado in fuga. L’aumento di potenza del nostro motore mi sta dando una mano, quindi speriamo di continuare così. Mio fratello in MotoGp l’anno prossimo? Speriamo, ma deve vincere gare e fare podi per riuscirci. Non serve essere il fratello di o il figlio di, deve continuare così senza fermarsi“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Ernesto Branca (27275 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery