MotoGp, pazza idea per la Ducati: delineata la strategia per mettere le mani su Marc Marquez

marc marquez AFP/LaPresse

Il fratello del campione del mondo potrebbe sbarcare l’anno prossimo in MotoGp, sulle sue tracce c’è già la Pramac di Campinoti e Guidotti

Un sogno proibito, una strategia delineata per poter mettere le mani sul campione del mondo. La Ducati punta in alto, pensando di mettere le mani su Marc Marquez gettando le basi per un piano pluriennale che potrebbe compiersi nel 2021, anno di scadenza del contratto dello spagnolo.

marc alex marquez

LaPresse/EFE

L’assalto potrebbe partire già nel 2020 muovendo la prima pedina, cioè ingaggiare il fratello Alex in Pramac e permettergli così di debuttare in MotoGp. I primi contatti tra il manager Alzamora e la coppia formata da Campinoti e Guidotti sono già avvenuti a Le Mans, un primo dialogo per iniziare una trattativa che potrebbe giungere a buon fine. La presenza del congiunto in Ducati potrebbe anche spingere Marc a prendere in considerazione l’idea di tentare una nuova esperienza lontano dalla Honda alla fine del suo contratto nel 2021, magari ricongiungendosi con il fratello per tentare insieme l’assalto al Mondiale. I soldi non sarebbero certo un problema per il team di Borgo Panigale, visti i milioni di euro versati per due anni a Lorenzo per ottenere solo qualche vittoria. Il manager Alzamora non ha chiuso completamente la porta per il futuro, ma toccherà alla Ducati dimostrare di poter dare a Marquez una moto competitiva per vincere il Mondiale. Il piano è già approntato, un Marquez per prendere l’altro: la Rossa punta davvero in alto.

Valuta questo articolo

2.3/5 da 3 voti.
Please wait...
About Ernesto Branca (27354 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery