Giro d’Italia – L’umiltà di Valerio Conti: “difficile tenere la maglia rosa fino a Verona, ma mi godo ogni momento”

Marco Alpozzi/LaPresse

Il corridore dell’UAE Team Emirates ha difeso la maglia rosa dopo la settima tappa, esprimendo la sua soddisfazione per questo risultato

Valerio Conti è riuscito a difendere la maglia rosa al termine della settima tappa del Giro d’Italia, un risultato grandioso ottenuto grazie al lavoro di tutta la squadra.

Gian Mattia D’Alberto/LaPresse

Il corridore dell’UAE Team Emirates non ha intenzione di guardare troppo in là, provando a godersi giorno dopo giorno questi attimi: “oggi devo ringraziare più di tutti la squadra, avete visto che lavoro straordinario hanno fatto. Quello di oggi è un ringraziamento speciale a tutti, la maglia rosa l’ho tenuta grazie a loro. Siamo andati talmente forte che mi sto accorgendo adesso dell’accoglienza nei miei confronti, durante il percorso me la sono goduta poco. C’erano corridori forti, anche i Movistar erano in due e Pello aveva un compagno, quindi era molto probabile che arrivasse. Per questo ho ringraziato la squadra, perché ha dato di tutto e di più. Dico sinceramente che sarà difficile che la maglia arrivi a Verona ma noi daremo il massimo. Dobbiamo controllare quello che possiamo fare adesso. Viviamo giorno per giorno e vedremo come andrà“.

Lapresse

Valerio Conti poi ha regalato un pensiero al territorio aquilano: “L’Aquila è una città bellissima, io ho parecchi amici di Roma che sono nativi di qui vicino. Comunque si sta risollevando, gli abruzzesi sono determinati, basti pensare a Ciccone. Sono cose bruttissime ma il popolo italiano, soprattutto quello abruzzese, sa rialzarsi“.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery