Formula 1 – Kubica e il commovente pensiero su Niki Lauda: “speravo di rivederlo nel paddock, non accadrà mai più”

kubica photo4/Lapresse

Nella conferenza stampa che precede il gp di Montecarlo, Robert Kubica ha inizialmente rivolto uno struggente pensiero a Niki Lauda, per concentrarsi poi sulle difficoltà della Williams

Il gp di Montecarlo ha sempre qualcosa di speciale. Non una gara come le altre, il circuito cittadino ha sempre il suo fascino, ma questa volta si correrà anche nel ricordo di Niki Lauda, leggendario pilota scomparso nella giornata di ieri. Nella conferenza stampa di presentazione del nuovo appuntamento di F1, tutti i piloti hanno rivolto un pensiero al compianto pilota austriaco, compreso Robert Kubica.

LaPresse/Photo4

Il polacco ha espresso un pensiero davvero toccante, soffermandosi poi sulle difficoltà dell’inizio stagione della Williams: “la morte di Niki Lauda è stata una notizia scioccante, ha scritto grandi e importanti capitoli della storia di questo sport, non solo come pilota ma come persona. Non ho mai avuto l’opportunità di lavorare con lui, ma sicuramente è stato un grande uomo da corsa, tutti noi sentiremo la sua mancanza. Sicuramente una mia grande speranza era quella di incontrarlo di nuovo al paddock ma non potrà accadere, è una di quelle cose che fanno parte della vita.

Ricordi di Montecarlo? È una gara speciale, tornare qui dopo molti anni è qualcosa di unico. In passato mi ha sempre dato delle sensazioni speciali e con le macchine di F1 attuali probabilmente sarà più difficile che in passato perchè le macchine di adesso sono più grandi. È sempre qualcosa di unico passare da queste strade con una macchina da F1, però sicuramente la nostra macchina sta faticando moltissimo. Qui se faticihi lo fai ancora di più rispetto agli altri circuiti. Speriamo che questa pista risulti più adatti alla nostra macchina.

Kubica

photo4/Lapresse

Ho passato tanti bei momenti qui. La prima volta che ho gareggiato qui è stato probabilmente nel 98, ho passato tante belle giornate qui, salire sul podio in F1 è sicuramente qualcosa che spicca rispetto a tutto il resto. Anche il Rally è stato speciale. Cosa mi aspetto dal weekend? Mi aspetto un’esperienza unica, anche se non sarà semplice come quando cerchi di portare ogni macchina al limite del resto. Più aderenza hai, più veloce puoi andare, ma in ogni caso è una pista molto impegnativa“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Mirko Spadaro (15530 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery