Formula 1 – La sfida interna con Hamilton e la fortuna, Bottas punge la Ferrari: “avevamo comunque la macchina più affidabile”

bottas Photo4/LaPresse

Valtteri Bottas non abbassa la guardia: il finlandese della Mercedes consapevole che le Ferrari potrebbero far bene in Spagna

Valtteri Bottas arriva in Spagna al comando della classifica piloti, dopo lo splendido successo di Baku. Il finlandese della Mercedes è carico e motivato a far bene anche a Barcellona, rimanendo però sempre con i piedi per terra, consapevole che la Ferrari potrebbe ben presto dare filo da torcere a lui e al suo team.

bottas

Photo4/LaPresse

Bottas arriva in Spagna col doppio dei punti rispetto allo scorso anno: “ci sono tanti fattori in questo sport che possono influenzare, a volte hai fortuna, a volta ne hai molta meno, ma onestamente per me il motivo per cui sono riuscito a migliorare anno dopo anno  è semplicemente il lavoro, il lavoro all’interno del team, il lavoro sulle mie qualità, mi sono concentrato su ogni piccolo dettaglio e se lavori sodo è solo questione di tempo finchè le cose inizino ad andare nel modo giusto. Sono soddisfatto di come ho cominciato la stagione, è un aspetto positivo, ma è il livello al quale ci siamo espressi come team che è stato impressionante, non è solo questione di mie prestazioni ma anche del team, è una battaglia per ora tra me e Lewis“, ha affermato in conferenza stampa

Photo4/LaPresse

“Ho anche un nuovo ingegnere di gara e quando hai nuove persone al tuo fianco ti fanno pensare le cose in modo diverso, ti possono aprire nuove strade, sono persone di grande esperienza stiamo iniziando ad intenderci sempre più e le cose stanno andando sempre meglio. Fortuna? Credo che abbiamo fatto un gran lavoro come team e il livello delle nostre prestazioni ci ha fatto meritare i risultati avuti in questo momento, ma a volte è vero c’è stata un po’ di fortuna, ma comunque noi eravamo la macchina più affidabile“, ha aggiunto il finlandese.

Photo4/LaPresse

Se guardiamo i risultati sembra che noi abbiamo dominato con quattro doppiette consecutive ma dal punto di vista delle prestazioni pure delle macchine non c’è grande differenza tra noi e le Ferrari, dipende di gara in gara, siamo stati piuttosto vicini, sono stati piccoli dettagli in qualifica e in gara che hanno deciso i risultati, non credo che siamo molto più avanti della ferrari, questo weekend con gli aggiornamenti della Ferrari dovremo vedere come andrà, non si può sicuramente escludere la Red Bull dal pronostico“, ha concluso.

LE PAROLE DI VETTEL >>> Formula 1 – Da cubo di Rubik alla soluzione magica, Vettel fiducioso in Spagna: “abbiamo buone opportunità di vincere il titolo”

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Rita Caridi (33429 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015
Contact: Website


FotoGallery