Fiorentina e Genoa accusate di “biscotto”: all’estero parlano di vergogna tutta italiana, i club si difendono

prandelli LaPresse/Tano Pecoraro

Fiorentina e Genoa non hanno dato vita ad un grande spettacolo ieri sera al Franchi, uno 0-0 abbastanza scialbo

Fiorentina e Genoa si sono salvate a braccetto dopo il pareggio di ieri al Franchi. Le due squadre hanno dato vita ad una gara senza reti davvero brutta, nella quale probabilmente si è prestata attenzione più alla partita dell’Empoli che a quella che stavano giocando Fiorentina e Genoa.  “È stato vergognoso, ma anche assurdo. Perché se la Fiorentina si presentava alla partita con una situazione di relativa comodità, poteva salvarsi anche perdendo, il Genoa si è affidato completamente all’Inter, una squadra conosciuta per il suo matrimonio di lungo termine con situazioni legate a nervi, dramma e inverosimile. Io mi aspettavo che almeno all’inizio il Genoa ci provasse, e invece niente. Zero, nada. Si è risvegliato appena appena col pareggio dell’Empoli, quando Prandelli ha fatto un cambio. Poi stava per farne un altro ma l’ha cancellato quando è arrivata la notizia del nuovo vantaggio dell’Inter. Ulteriore conferma che il Genoa ha affidato il suo destino ai nerazzurriMi sono dovuto scusare più di una volta con i telespettatori perché la partita era incommentabile, non c’era nulla da dire. La palla per lunghi minuti passava da un centrale al terzino nelle due direzioni, e basta. Aspettavo solo che trascorressero i minuti e abbiamo finito per parlare molto di più di ciò che succedeva al Milan, all’Inter e all’Atalanta. Però la cosa che più mi ha colpito è stata l’attitudine del Genoa: abbiamo visto tante partite in passato in Liga, in Serie A o anche ai Mondiali dove due squadre a cui stava bene un pareggio non si sono fatte male. La parola ‘biscotto’ è ormai entrata a pieno titolo nel vocabolario calcistico spagnolo. Ma ieri il Genoa si è salvato solo perché la palla toccata da D’Ambrosio è finita sulla traversa. Non ha minimamente curato o pensato a ciò che era in suo potere, non ha cercato di giocare, ma ha solo aspettato il gol dell’Inter. Mi è sembrato incredibile: ‘Sono pazzi’ mi dicevo. In passato mi sono capitate partite brutte, ma normalmente era per incapacità dei protagonisti, non per mancanza di volontà come è successo ieri sera”. Questo il racconto di Miguel Ángel Román, giornalista spagnolo, riportato dalla Gazzetta dello sport.

biraghi

Jennifer Lorenzini/LaPresse

Incredulo il commentatore, il quale ha aggiunto sui social: “Fiorentina 0 Genoa 0 salva le due squadre dalla retrocessione. Alla Fiore bastava il pari. Il Genoa è stato salvato dalla sconfitta dell’Empoli. Probabilmente la peggior partita che ho commentato in vita mia”. Intanto i club si difendono da ogni accusa. Preziosi ha rimandato al mittente l’ipotesi biscotto, così come Biraghi della Viola: “queste sono cavolate, non ne voglio neanche parlare. Noi la partita l’abbiamo giocata, cosi’ come loro. Abbiamo avuto occasioni noi ed anche loro”.

Valuta questo articolo

3.4/5 da 5 voti.
Please wait...
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery