Barriere Salva-motociclisti: a breve scatterà l’obbligo di adeguare i guardrail

SALVA-MOTOCICLISTI

Barriere Salva-motociclisti, il decreto è stato depositato ed entrerà in vigore, a breve scatterà l’obbligo di adeguare tutti i guardrail d’Italia

Entrerà a breve in vigore il cosiddetto decreto “Salva-motociclisti”, è stato registrato in via definitiva nella mattinata di oggi alla Corte dei Conti. Fortemente voluto e strutturato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti è stato creato ad hoc per tutelare tutti i cittadini che viaggiano su due ruote.

Come spiega il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti in una nota, il decretorende obbligatoria l’installazione sulla rete stradale italiana di appositi Dispositivi Salva Motociclisti (DSM) che, per le loro specifiche tecniche, puntano a mitigare gli effetti dell’urto di un motociclista sul guardrail. questa norma risultava essere necessaria, anche perché l’Italia detiene il primato in Europa per tasso di motorizzazione di veicoli a due ruote.

Il decreto in particolare prevede l’obbligo di istallazione delle suddette barriere guardrail denominate “Salva-motociclisti” su tutte le curve circolari caratterizzate da un raggio minore di 250 metri nei casi di interventi di nuova costruzione, di adeguamento di tratti stradali esistenti che comportano varianti di tracciato e/o rinnovo delle barriere di sicurezza stradali su tratti significativi, oppure su strade esistenti non soggette ad interventi ma dove siano avvenuti nel triennio almeno cinque incidenti con morti e/o feriti, che abbiano visto il coinvolgimento di motoveicoli e/o ciclomotori.

Il decreto “Salva-motociclisti”, fortemente voluto dal Ministro Toninelli e dal Sottosegretario Dell’Orco, Fa dell’Italia uno dei primi paesi occidentali ad adottare specifiche barriere guardrail per la tutela dell’incolumità di scooteristi e motociclisti.

 

Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...


FotoGallery