Volkswagen e il post dieselgate: ecco come il colosso tedesco ha reagito al “Grande errore”

Il primo Gruppo automobilistico al mondo che era caduto nel baratro dello scandalo emissioni è riuscito ad uscirne quasi indenne puntando tutto sull’elettrificazione

Sembra passata una vita, ma lo scandalo più grande della storia dell’automobile è avvenuto nel 2015: stiamo parlando dello scandalo emissioni truccate – conosciuto anche con il nome di dieselgate – che ha travolto il Gruppo Volkswagen, la più importante realtà automotive mondiale insieme a Toyota. Ma come risulta possibile che un Gruppo Automobilistico – nonostante abbia basi solide come il Gruppo VW – sia riuscito ad uscire indenne, anzi più forte di prima dal così detto “grande errore”, come lo chiamano a Wolfsburg?.

La ricetta “miracolosa” di questa rinascita si chiama e-Mobility, ovvero mobilità elettrica. Il Gruppo teutonico è riuscito a passare in pochi anni dal diesel “truccato” ad una nuova e complessa mobilità sostenibile fatta di modelli ibridi e soprattutto 100% elettrici, tanto da realizzare una gamma di vetture a zero emissioni completa e totalmente inedita.

Ma la sfida più difficile e più importante che sta affrontando Volskwagen è la realizzazione di auto elettriche per tutti e non solo per pochi ricchi che possono permettersi auto sofisticati che costano decine e decine di migliaia di euro.

Anche il programma di una gamma di modelli elettrici stilato dai tedeschi è diventato sempre più imponente e ambizioso: si è infatti passati da i 50 inizialmente annunciati a ben 70 nuovi veicoli elettrici che verranno realizzati entro il 2028. Stiamo parlando di un vero e proprio new deal dell’auto che prevede 22 milioni di veicoli prodotti nei prossimi anni e un maxi investimento – completamente autofinanziato – di ben 30 miliardi di euro da effettuare entro il 2023.

Il segreto del Gruppo Volskwagen è quello di saper prevedere le tendenze del mercato, infatti secondo VW la domanda di auto elettriche sta crescendo in maniera esponenziale – non solo in nord Europa – e solo chi si farà trovare preparato riuscirà ad emergere e guadagnare da questa situazione.

In realtà WV è già pronto ad occupare tutti i tipi di segmento, a partire da quelli generalisti con la gamma 100% elettrica Volkswagen i.D., passando per le auto sportive e di lusso rappresentate dalle Audi e-Tron e fino ad arrivare alle supercar, rappresentate da modelli come la Porsche Taycan.

 

 

 

 

Valuta questo articolo

Rating: 3.0/5. From 2 votes.
Please wait...


FotoGallery