Targhe auto, come sono fatte e quando arriveranno quelle personalizzate?

Cerchiamo di fare chiarezza sul possibile arrivo nel nostro Paese delle cosiddette targhe auto personalizzate

Alzi la mano chi non ha desiderato almeno pe runa volta una targa auto personalizzata, magari dopo aver visto qualche film o serie TV americana. In alcuni stati, come ad esempio gli USA o la Gran Bretagna, le targhe sono personali e non legate al veicolo, inoltre è possibile personalizzarle con numeri e lettere pagando ovviamente un supplemento.

Ora grazie alla riforma del Codice della strada questa possibilità di personalizzazione potrebbe diventare realtà anche in Italia. Innanzi tutto le targhe potranno essere personalizzate però entro certi limiti perché bisognerà rispettare comunque la struttura attuale, caratterizzata dalla presenza di tre numeri centrali, posizionate tra due lettere poste sulla destra e altrettante sulla sinistra (Es. AA 000 AA).

La targa personalizzata diventerà inoltre personale e non più legata al singolo veicolo, infatti quando si venderà l’auto per prenderne un’altra si potrà applicare la targa personalizzata. Questo tipo di targhe non potranno essere utilizzate contemporaneamente su più di un veicolo.

In realtà l’uso delle targhe personalizzate rientrano nel codice della strada già dal 2010 come stabilito dall’all’articolo 100, comma 3-bis che specifica: “le targhe dei veicoli, dei motoveicoli e dei rimorchi siano personali e non possano essere abbinate contemporaneamente a più di un veicolo, ma debbano essere trattenute dal titolare in caso di trasferimento di proprietà, costituzione di usufrutto, stipulazione di locazione con facoltà di acquisto, esportazione all’estero e cessazione o sospensione dalla circolazione.”

Purtroppo però, le targhe personalizzate non sono mai diventate realtà perché fino ad oggi mancava una norma attuativa che invece potrebbe essere presto inserita dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Se le nuove regole dovesse essere approvate in maniera definitiva si dovrebbe ottenere anche una burocrazia semplificata per quanto riguarda l’emissione delle targhe, inoltre si potrebbe avere anche un risparmio di denaro, anche se la somma non è ancora stata quantificata con esattezza.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


FotoGallery