Playoff NBA – Espulsione Durant-Beverley, i protagonisti non hanno dubbi: “è stato divertente, nessun problema”

LaPresse/Reuters

Kevin Durant e Patrick Beverley espulsi in Gara-1 dei Playoff fra Warriors e Clippers: tanto nervosismo in campo, ma fuori i due abbassano i toni

Animi caldi durante Gara-1 dei Playoff NBA fra Golden State Warriors e Los Angeles Clippers. Sono volate parole grosse, spinte e qualche fallo di troppo fra Kevin Durant e Patrick Beverley, fin quando l’arbitro Ed Malloy, stufo dei troppi battibecchi in campo, ha optato per una doppia espulsione. Dopo essersi punzecchiati più volte sul parquet, nel post partita ambedue i giocatori hanno abbassato i toni. Durant si è detto addirittura divertito: “so controllarmi. Gioco contro Pat Bev da quando era ad Arkansas, perciò so che cosa porta in campo in termini di fisicità, capacità di sporcare la partita, il trash talking e tutto il resto. È un ragazzo di Chicago i ragazzi di quell’area giocano con una tenacia diversa, che è una cosa che apprezzo di Pat. È la sua identità e ai Clippers lo supportano. Per me è stato semplicemente divertente”.

Sullo stesso tono anche lo stesso Beverley: “mi sono solo comportato da Pat. Mi sono divertito, è stato competitivo. Speravo davvero che potessero esserci meno piccoli falli fischiati, ma capisco che è Gara-1 e stanno cercando di stabilire un metro di giudizio. Però questi sono i playoff: la gente viene per vedere belle partite di pallacanestro e non chiamate di falli, ma ci sono cose che possiamo controllare”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery