Milinkovic-Savic è tornato a far faville: “io simile ad Ibra? Ci assomigliamo molto”

Fabrizio Corradetti/LaPresse

Milinkovic-Savic sta trascinando la Lazio in questa seconda fase di stagione dopo un inizio non certo esaltante di campionato

Nelle due partite dopo la vittoria a San Siro (Spal e Sassuolo ndr) non abbiamo giocato come volevamo, però daremo tutto per arrivare al quarto posto. L’anno scorso abbiamo vinto la Supercoppa, abbiamo giocato e vinto tante gare, ma abbiamo sbagliato l’ultima partita: quest’anno dobbiamo chiudere prima, non possiamo aspettare l’ultima occasione“. Dopo la delusione all’ultima giornata all’Olimpico contro l’Inter che le soffiò il posto Champions, la Lazio è determinata a raggiungere il risultato come conferma il giocatore biancoceleste, Sergej Milinkovic-Savic alla vigilia della trasferta di San Siro. “Il paragone di Capello con Ibrahimovic? A me Ibra piace tanto, sia come giocatore che come persona, quindi questa definizione mi piace molto: forse ci assomigliamo per la struttura fisica, per la tecnica. E poi in area salto come lui -spiega il centrocampista serbo ai microfoni di Dazn che domani sera, ore 20.30, trasmetterà l’incontro-. La difesa della Lazio? In fase offensiva è importante solo una cosa, fare gol: Leiva ovviamente è il playmaker, io e Luis mezzali mentre il Tucu (Correa) va un po’ dove vuole, tra le linee. Ciro (Immobile) sta alto, a lui si chiede di dare sempre profondità alla squadra, giochiamo tanto su di lui“. (Int/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery