Harakiri Lazio, corsa Champions compromessa: il Chievo “onora” l’impegno, ma il flop è clamoroso!

  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE

  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE

  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE

  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE

  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE

  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE

  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE

  • Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

    Alfredo Falcone/LaPresse ALFREDO FALCONE

/

Lazio sconfitta in casa dal Chievo Verona già retrocesso, una giornata da incubo per la squadra di Inzaghi che rischia di restar fuori dalla Champions

La Lazio ha perso una ghiotta occasione di accorciare sulla zona Champions League. La tavola era apparecchiata all’Olimpico per una giornata da sogno in casa laziale, ma la squadra di Simone Inzaghi ha fatto harakiri in maniera davvero incredibile. Il Milan aveva da poco pareggiato contro il Parma, stasera Inter e Roma si toglieranno punti per forza di cose, l’Atalanta giocherà sul campo del Napoli ed all’Olimpico arrivava una squadra già retrocessa come il Chievo Verona. Vittoria semplice con punti importanti per la corsa Champions dunque? Macchè, la Lazio si è sciolta come neve al sole, sopratutto a causa di una sciocchezza di quello che dovrebbe essere uno degli uomini simbolo, un trascinatore che però in questa annata non sta brillando.

Alfredo Falcone/LaPresse
ALFREDO FALCONE

Stiamo parlando ovviamente di Milinkovic-Savic, reduce da un periodo in ripresa dopo i primi mesi neri della stagione, ma tornato a stupire negativamente quest’oggi con un’espulsione dopo pochi minuti che ha compromesso la gara della Lazio. “Scalciare” Stepinski non è stata una grande idea. Restare con l’uomo in meno per la squadra di Inzaghi è stato un durissimo colpo, Hetemaj e Vignato hanno dato la batosta decisiva per affossare i laziali. A nulla è servito il gol del 2-1 di Caicedo sul finale di gara. Adesso il Torino ha scavalcato la Lazio, che si trova clamorosamente all’ottavo posto in classifica al termine di una giornata che sarebbe dovuta essere favorevole ad Immobile e soci.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery