NBA – L’obiettivo di Kevin Durant: “voglio la maglia #35 appesa al tetto dell’arena degli Warriors, mi ricorderanno anche da morto”

LaPresse/Reuters

Kevin Durant vorrebbe un posto nella storia dei Golden State Warriors: KD si augura che la sua casacca numero 35 venga un giorno ritirata dalla franchigia

Kevin Durant è uno dei nomi più caldi in vista della free agency estiva. Il cestista dei Golden State Warriors non sembra intenzionato a non esercitare la player option da 31,5 milioni presente nel suo contratto, per tentare di trovare fortuna altrove, unendosi ad una squadra gli garantisca un posto da primo violino e magari qualche chance da titolo. KD magari non avrà voglia di restare agli Warriors, ma è fermamente convinto di meritare un posto nella storia della franchigia. Il due volte campione NBA con la squadra della Baia ha dichiarato ai microfoni di Marc Spears: “avere una maglia numero 35 appesa nell’arena è un traguardo importantissimo per me, perché il mio cognome sarà qui anche dopo che sarò morto, e diavolo, sì, questo è un obiettivo che mi pongo”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery