Formula 1, frecciata di Hamilton alla Ferrari: il britannico critica la gestione della coppia Vettel-Leclerc

lewis hamilton Photo4/LaPresse

Lewis Hamilton ha parlato del comportamento della Ferrari con Leclerc, esprimendo il proprio parere a riguardo

Lewis Hamilton non fa distinzioni tra i suoi rivali, il pilota della Mercedes mette sullo stesso piano sia Bottas che la coppia Vettel-Leclerc. Tutti piloti da battere per vincere il sesto titolo mondiale, che lo avvicinerebbe ulteriormente al pazzesco record di Michael Schumacher. 

photo4/Lapresse

Tra tutti i suoi rivali però ce ne è uno che lo incuriosisce, a rivelarlo è proprio il britannico alla vigilia del week-end di Baku: “mi rivedo molto in Leclerc, sta facendo un ottimo lavoro, con tutte le aspettative che ci sono nel guidare una Ferrari lui guida davvero bene. Deve solo continuare così e il resto arriverà. Se in Ferrari hanno fatto bene? Non lo so e non spetta a me giudicare. Non dirigo un team e io devo battere sia Vettel che Leclerc. Quando un pluricampione ha il ruolo di numero uno e tu diventi il numero due, da un lato può essere un privilegio ma dall’altro no, perché sei un agonista che vuole correre e vincere. Quindi capisco come si sente Charles, dentro sente di essere il migliore o di avere il potenziale. Così, invece, è come se ti depotenziassero. Charles come me con Alonso? È un po’ più giovane di quanto lo fossi io allora, solo un anno o giù di lì, ma quando ero giovane ricordo che volevo arrivare alla Formula 1 il prima possibile e, quando è successo, volevo vincere il prima possibile e ho battuto il campione contro cui stavo gareggiando. Da pilota ti dicono di fare una cosa ma il ribelle che è in te dice di farne un’altra. La situazione è molto simile”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery