Sci alpino – A Federica Brignone e la madre Ninna Quario il Premio Emilio e Aldo De Martino “Amore per lo sport e per la vita”

Olimpiadi invernali 2018 AFP/LaPresse

XXVIII edizione del Premio Emilio e Aldo De Martino ‘Amore per lo Sport e per la Vita’ alla sciatrice Federica Brignone e alla sua mamma super slalomista Ninna Quario

 

Milano festeggia due sue grandi sciatrici, madre e figlia entrambe campionesse di sci: Maria Rosa Quario, per tutti Ninna, 57 anni, la slalomista italiana più vincente in Coppa del Mondo, e Federica Brignone, 28, con ben 10 vittorie in Coppa del Mondo, l’ultima segnata in Febbraio scorso nella combinata alpina di Crans Montana, in Svizzera. Va a loro il Premio Emilio e Aldo De Martino “Amore per lo sport e per la vita” giunto alla XXVIII edizione e da ben 11 anni dedicato alle famiglie di sportivi.

La manifestazione ha il patrocinio del CONI Lombardia e si svolge nella sede di questa importante istituzione in via Piranesi 46, il 2 Maggio alle ore 18 (ingresso libero).

Rinnovata e sempre più qualificata la giuria del Premio De Martino oggi composta da alcune tra le più note firme delle cronache sportive: Fabio Monti, Claudio Gregori e Marco Pastonesi, nuovo Presidente dell’Associazione che assegna il riconoscimento.  D’altronde il Premio è da sempre sostenuto da epigoni dell’informazione e degli appassionati dello sport come i giornalisti Giuseppe Figini, Penna d’oro del ciclismo, Giuseppe Castelnovi, Pino Zoppini, Presidente onorario del CONI Lombardia e l’avv. Luigi Prisco.

Anima dell’iniziativa Carla Inzoli De Martino, che ha condiviso per tutta la vita le passioni del marito Aldo, mancato nel 2006, giornalista e uomo di cultura, per vent’anni in ruoli apicali in RAI: lo sport, l’arte, il giornalismo, le sfide umane più appassionanti.

Alle sciatrici Ninna Quario e Federica Brignone sarà consegnato il tradizionale ’Albero d’Europa’ del Maestro Mario Rossello. Al tavolo dei relatori Pastonesi, Gregori e Monti ricorderanno le conquiste di madre e figlia che per l’occasione arriveranno dalla Valle d’Aosta dove vivono attualmente, “per onorare la memoria di Emilio e Aldo De Martino”. Un Premio speciale Cuore d’Argento verrà assegnato alla famiglia Sertorelli da sempre protagonista nel mondo degli sport invernali.

Le famiglie premiate nelle precedenti edizioni: Mangiarotti, Moser, Simeoni Azzaro, Abbagnale, Cagnotto, Ottoz, Zanetti con la moglie per la Fondazione Pupi.

Il Premio Internazionale Emilio De Martino – Amore per lo sport e per la vita nacque nel 1966 per iniziativa di Aldo De Martino, allo scopo di onorare  la insigne figura del padre, assegnando il riconoscimento a chi si distingueva non solo per imprese sportive fuori dal comune, ma per la personalità, la motivazione interiore che induce qualcuno, con clamore o in silenzio, professionista o dilettante, ad operare nello sport con “amore”, tramite un comportamento verificato nel tempo, non sciupato dalla cruda realtà dell’agonismo inteso come modo di vivere». Dal 2008, il Premio è intestato anche ad Aldo e viene assegnato alle famiglie di sportivi, secondo le sue ultime volontà, per celebrare i valori più alti della vita. E continua a vivere per trasmetterli alle nuove generazioni.

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Rita Caridi (33428 Articles)
Nata a Reggio Calabria il 18 giugno 1990 ama tutti gli sport, con un focus particolare sui motori e la pallacanestro. Scrive su SportFair dal 2015
Contact: Website


FotoGallery