Formula 1, Verstappen spiazza tutti: “ridotto il gap dalla Mercedes, la Ferrari resta invece lontana”

photo4/Lapresse

Il pilota della Red Bull ha analizzato il gap con Mercedes e Ferrari, sottolineando come la Red Bull abbia ridotto sensibilmente quello con il team di Brackley

Il ritardo della Red Bull da Ferrari e Mercedes resta, ma si assottiglia ogni giorno che passa. Ne è convinto Max Verstappen, felice per gli aggiornamenti portati a Baku dalla Honda, impegnata ad aumentare l’efficienza della power unit così come l’affidabilità.

WANG ZHAO / AFP

Miglioramenti che esaltano l’olandese, che ha parlato così alla vigilia del week-end in Azerbaijan: “attualmente sono molto felice perché possiamo spingere davvero forte grazie agli aggiornamenti, e questa è sempre una cosa molto positiva. Credo di aver mostrato lo scorso anno che anche quando si parte indietro si può sempre finire sul podio, per esempio come ad Austin, dunque non penso che partire indietro sia il problema più grande. Sarò molto felice se alla fine della stagione potrò dire che il gap da Mercedes e Ferrari in termini di motore si è ridotto di molto, anche se questo volesse dire usare tanti motori in più di quelli consentiti. Quella situazione mi andrebbe bene. I nuovi aggiornamenti al motore riguardano soprattutto l’affidabilità, dunque direi che dal punto di vista delle prestazioni saranno un po’ meglio, ma nulla di enorme. Si può sempre fare meglio, ecco perché stanno spingendo per avere un motore ancora più prestazionale. Sono felice riguardo a quello che ha fatto Honda perché potremo usare il nuovo motore un po’ più a lungo rispetto al primo, che rimane comunque a nostra disposizione e potremo usarlo sempre nell’arco della stagione“.

verstappen red bull f1 cina (2)

Photo4/LaPresse

Verstappen poi ha proseguito: “se compariamo il nostro motore a quello Mercedes direi che il gap è minore rispetto a prima, mentre con la Ferrari è sempre lo stesso. E’ un gap grande, ma lo è per tutti. E’ davvero grande. Sembra che in Ferrari siano riusciti a fare un ottimo lavoro su qualche componente, dunque se vogliamo colmare il gap dovremo lavorare anche più duro di quanto stiamo già facendo. Penso che ora siamo vicini a Mercedes per quanto riguarda le prestazioni del motore, ma è difficile dire se siamo meglio, perché ognuno migliora di volta in volta. Per quanto ci riguarda al momento dobbiamo migliorarci di volta in volta. Al momento abbiamo colto un podio e portato a casa 2 quarti posti senza alcun ritiro. Sicuramente guadagnare decimi è importante, ma senza accumulare ritiri. Penso che in gara siamo più competitivi di prima, ma la Ferrari in qualifica lo è molto più di noi. Come ho detto prima, devono aver trovato che funziona davvero bene. E questo è un bene perché spingerà gli ingegneri della Honda a lavorare anche più forte“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery