Ciclismo – Coppa Europa di BMX: l’Italia brilla a Zolder, un altro podio per Marco Radaelli

Nel terzo round di Zolder l’azzurro fa una gara in continuo crescendo,  conquistando il secondo gradino del podio Boys 15/16

All’inizio della sua avventura da tecnico della Nazionale BMX, Tommaso Lupi era impaziente di vedere la sua selezione di Allievi alle prese con un appuntamento internazionale. E tra Verona e Zolder, di certo il neo Commissario Tecnico non può essere rimasto deluso. E’ proprio dalla categoria Boys 15/16 anni, infatti, che Lupi continua a prendersi le sue soddisfazioni.

Dopo le prime due tappe di European Cup di Verona, anche nel terzo round di Zolder arriva il podio di uno straordinario Marco Radaelli. Una gara in continuo crescendo per l’azzurro, che per pochissimo sfiora la piazza più alta del podio, conquistata poi da Einar Lindberg (SWE). Un risultato importante, che conferma come i nostri azzurri ormai non siano più solo alla rincorsa. E c’è sempre il quarto round di oggi, per ritentare il colpaccio. Peccato per Tommaso Gasparoli, che non riesce ad andare oltre il quarto posto in semifinale, manche vinta proprio dal compagno di squadra. Matteo Tugnolo non supera i quarti di finale, mentre Cassanta e Rizzardi si fermano agli ottavi. Nulla di fatto nelle altre categorie.

Miglior azzurro tra gli Juniores Federico De Vecchi, che si deve accontentare dei quarti di finale e non va oltre. Male anche Mattia Girlanda, out agli ottavi. Vincitore della terza tappa, l’inglese Ross Cullen. Capitolo Elite: nessun degli azzurri convocati raggiunge i quarti di finale. Martti Sciortino, Matteo Grazian, Roberto Cristofoli e Giacomo Fantoni si fermano agli ottavi, mentre Pietro Bertagnoli, Michele Tomizioli e Mattia Furlan non vanno oltre i sedicesimi. Primo gradino del podio Elite per l’olandese Dave van der Burg.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery