Auto elettriche? Molto meglio quelle a metano, ma nessuno lo dice

Rispetto all’ormai troppo decantata auto elettrica esistono altre soluzioni come i veicoli a metano decisamente più efficienti ed ecosostenibili

Ormai le auto elettriche e quelle ibride sono sempre più al centro delle attenzioni e agli occhi delle persone appaiono come l’unica alternativa per raggiungere una mobilità sostenibile. In realtà, esistono tecnologie decisamente più efficienti e convenienti economicamente, oltre a risultare ecologicamente più sostenibili rispetto alle auto elettrificate.

Tra queste segnaliamo le automobili con impianto a metano, che in gergo viene identificato come gas naturale compresso a 220 bar (CNG – Compressed Natural Gas), da distinguersi dal GPL (Gas di Petrolio Liquefatto).

Il metano viene utilizzato come alternativa meno inquinante ad altri carburanti, perché è un gas naturale che vanta emissioni inquinanti estremamente ridotte, come particolato ed ossido di azoto: non a caso i veicoli a gas naturale sono in genere esenti dai blocchi e dalle restrizioni del traffico applicate nelle grandi città. Bisogna inoltre sottolineare che esiste il biometano, prodotto dai rifiuti organici o dall’agricoltura. Questo particolare tipo di metano si presenta come una risorsa rinnovabile e non fossile.

Dal punto di vista economico, una vettura a metano offre un risparmio di circa il 60% rispetto ad un’auto a benzina di pari cilindrata, considerando che con un chilogrammo di metano si percorre in media 1,5/1,6 volte la strada che si può percorrere con un litro di benzina, a fronte di un prezzo del metano alla pompa di benzina molto inferiore a quello di un litro di benzina. Infine installare un impianto a metano su un’automobile costa dai 1.500 ai 2.500 euro, ma molti Costruttori offrono a prezzi molto convenienti vetture già equipaggiate in fabbrica con impianto metano.

Le auto elettriche invece vengono proposte a prezzi di listino decisamente più elevati, infatti risulta difficile trovare un’auto elettrica al di sotto dei 25.000 euro al netto degli ecoincentivi, inoltre questo tipo di vetture vantano autonomia ancora molto limitate e tempi di ricarica elevati. Infine, le vetture elettriche montano batterie a litio difficili da riciclare, mentre l’energia utilizzata per ricaricarle viene quasi sempre prodotta tramite l’uso di combustibili fossili e non con fonti di energia rinnovabili.

 

Valuta questo articolo

2.7/5 da 10 voti.
Please wait...


FotoGallery