Atalanta-Fiorentina, Montella non si scompone: “ci è mancata la fortuna. Se resto? Sono appena arrivato…”

Mauro Locatelli/LaPresse

L’allenatore viola ha parlato dopo la sconfitta subita dalla Fiorentina contro l’Atalanta, costata l’eliminazione dalla Coppa Italia

L’Atalanta batte la Fiorentina e vola in finale di Coppa Italia dove incontrerà la Lazio, che ieri a Milano ha battuto 1-0 il Milan. I nerazzurri, dopo l’andata finita 3-3 a Firenze, hanno vinto 2-1 grazie alle reti di Ilicic e Gomez, utili a ribaltare l’iniziale vantaggio viola di Muriel.

Mauro Locatelli/LaPresse

Rammarico nel post gara per Montella ai microfoni di Rai Sport: “l’avevamo preparata così, la squadra ha un’anima, gioca con il cuore. Soprattutto nel primo potevamo andare sul due a zero, è un peccato, abbiamo perso su un rigore evitabilissimo e su un infortunio. Dispiace per tutti, ci credevamo, abbiamo avuto tante occasioni anche nel secondo tempo, faccio fatica a ricordarle tutte. La squadra ci ha creduto anche se dopo il primo gol ha perso un po’ di sicurezza. Ci voleva la partita perfetta e un pizzico di fortuna che non c’è stato. La squadra fisicamente l’ho trovata bene, non si può pensare di fare una gara come a Torino per 95 minuti, non puoi pensare di tenere testa all’Atalanta per 95 minuti ma a livello fisico la squadra ha tenuto, ci è mancata fortuna, ma anche essere più concreti nelle ultime scelte. Ilicic? È arrivato quando c’ero io ed è andato via quando non c’ero, le scelte dipendono a volte dai calciatori, a volte può essere finito l’entusiasmo, possono esserci tanti motivi. C’è da fare punti e finire il campionato e poi programmare, ho necessità di vedere chi ha voglia di mettersi in mostra. Confermato? Sono appena arrivato. In queste tre partite abbiamo creato tantissimo, ci manca un po’ di malizia e nei momenti decisivi della partita questo fa la differenza“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery