Fair play finanziario, il PSG sorride: il TAS accoglie il ricorso dei parigini

AFP/LaPresse

Fair play finanziario UEFA: PSG assolto dal TAS. Accolto il ricorso del club transalpino contro riapertura dossier

Il Tas ha accolto il ricorso del Paris Saint-Germain, chiudendo di fatto la disputa con la Uefa sul fair play finanziario. Il club transalpino si era rivolto al Tribunale arbitrale dello Sport di Losanna contro la decisione dell’organo di controllo finanziario della Uefa di riaprire lo scorso settembre il dossier relativo al Psg, incentrato sulle maxi-spese di mercato sostenute nell’estate del 2017 con gli acquisti di Neymar e Mbpappé per oltre 400 milioni di euro. Il Tas ha deciso oggi di accogliere il ricorso del club e di annullare la riapertura del dossier da parte della Uefa in quanto avvenuta fuori tempo massimo rispetto alla sentenza di primo grado, che aveva giudicato il Psg conforme ai regolamenti del fair play finanziario.

 

Il Psg ha commentato la decisione del Tas in un comunicato, sottolineando che “ora intende proseguire in maniera serena il suo programma di sviluppo“. “Il club -si legge ancora nella nota- sostiene di avere sempre rispettato le regole e che ha sempre cercato di rispondere con serenità e trasparenza alle ripetute richieste della Uefa, sia formalmente che nella sostanza”. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery