OPEL torna sul mercato russo nel 2019

OPEL

Opel: rientrerà nel mercato russo dalla seconda metà del 2019

Prosegue l’offensiva Opel sui mercati d’esportazione: il marchio con il ‘Blitz’ rinnoverà la propria tradizionale presenza sul mercato russo già a partire da quest’anno. Inizialmente saranno disponibili presso i concessionari russi tre modelli Opel: Grandland X, proveniente da Eisenach, e la nuova Zafira Life e Vivaro di produzione russa. La monovolume e il veicolo commerciale per il mercato locale saranno infatti assemblati presso lo stabilimento di Groupe PSA a Kaluga.

Opel intende accrescere gradualmente la propria presenza in Russia nei prossimi anni e, per farlo, presto amplierà la propria gamma di prodotti. Ulteriori informazioni saranno fornite in un secondo momento.

Un aumento significativo di esportazioni e profitti è uno dei pilastri del nostro piano PACE! E in quest’area stiamo compiendo dei progressi importanti”, ha dichiarato Michael Lohscheller, CEO di Opel. “La Russia è un mercato di grandi dimensioni, strategicamente importante e molto interessante, con un potenziale enorme. Noi siamo un marchio tedesco con una lunga tradizione e una reputazione eccellente, pertanto sfrutteremo sicuramente queste caratteristiche. La possibilità di produrre localmente è un chiaro esempio di quanto sia importante per Opel far parte di Groupe PSA”.

Yannick Bézard, Executive Vice President and Operational Director Eurasia di Groupe PSA ha dichiarato: “Il lancio di un nuovo marchio sul mercato russo consentirà a Groupe PSA di rafforzare la propria presenza in Eurasia, ampliando l’offerta rivolta alla clientela esistente e conquistando nuovi clienti. Grazie anche al lancio del marchio Opel in Ucraina, avvenuto lo scorso anno, prevediamo di triplicare i volumi dei marchi di Groupe PSA nella regione entro il 2021 mantenendo la redditività operativa, questo progetto contribuirà fortemente al raggiungimento di questo obiettivo”.

Oltre ai precedenti ed esperti concessionari Opel, i modelli del marchio tedesco saranno presenti anche negli showroom di nuove concessionarie. Inizialmente collaboreranno con Opel da 15 a 20 concessionari presenti nelle principali città del paese. Un numero che raddoppierà nel medio periodo. Il progetto prevede infatti una crescita progressiva in Russia. Proprio come su ogni mercato, la priorità di Opel in Russia è quella di crescere realizzando profitti e registrando un livello elevato di soddisfazione dei clienti.

L’offensiva sui mercati d’esportazione rappresenta uno dei pilastri del piano strategico PACE! di Opel, grazie al quale l’azienda raggiungerà una redditività sostenibile. La decisione di tornare sul mercato russo, un mercato strategico per un costruttore automobilistico globale, fa parte del piano che mira a sviluppare il marchio in Europa e nei mercati di tutto il mondo. L’obiettivo è produrre il 10 per cento dei volumi di vendita Opel al di fuori dell’Europa per la metà degli anni Venti. Per raggiungere questo risultato, il marchio rafforzerà ulteriormente la propria presenza sui mercati asiatici, africani e sudamericani dove è già operativo ed entrerà in più di 20 nuovi mercati esteri entro il 2022.

Negli ultimi mesi la Casa di Rüsselsheim ha già nominato dei nuovi importatori in Marocco, Tunisia, Libano e Sud Africa, che hanno registrato ottimi risultati, aprendo così la strada alla crescita futura su questi importanti mercati. Inoltre Opel è entrata a far parte dell’organizzazione locale di Groupe PSA in Ucraina.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery