NBA – Kristaps Porzingis e il dramma dei… vestiti: “costretto a non giocare, odio andare alla partita in abiti formali”

New York Knicks Porzingis LaPresse/Reuters

Kristaps Porzingis ancora fuori per infortunio: il centro lettone spiega quanto sia dura dover assistere alle partite dei compagni come spettatore, in abiti formali

Fermo ai box per un grave infortunio da oltre un anno, Kristaps Porzingis ha cambiato due squadre in stagione (trasferitosi dai Knicks ai Mavericks) senza poter mai scendere in campo. Il centro lettone deve affrontare una lenta riabilitazione per la rottura del crociato, specie per un ragazzo con il suo fisico non proprio ‘nella norma’. Conscio di dover restare fuori fino a fine stagione, al fine di recuperare al meglio, Porzingis ha raccontato però di soffrire nel guardare i suoi compagni dalla panchina. Il cestista europeo ha svelato di iniziare ad odiare gli abiti ‘formali’ con i quali è costretto a presentarsi alla partita da comune spettatore: “è la cosa più difficile per me, quando mi sveglio il giorno della partita e devo scegliere un abito da indossare al posto della divisa. Odio i miei abiti. O meglio, non li odio, ma odio doverli indossare per le partite”.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...
About Mirko Spadaro (15520 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 9 agosto 1993 è un esperto di basket e calcio, ama tutti gli sport a 360 gradi. Scrive su SportFair dal 2016


FotoGallery