NBA – Retroscena Kobe Bryant, la telefonata per portare Nowitzki ai Lakers: “amico mio, noi non lasciamo”

LaPresse

Kobe Bryant svela un retroscena su un passato tentativo di recruiting: il ‘Black Mamba’ aveva provato a portare Nowitzki ai suoi Lakers

Kobe Bryant è stato uno di quei giocatori in grado di influenzare diversi aspetti della franchigia nella quale ha giocato. Oltre ovviamente i risultati in campo e la leadership in spogliatoio, Kobe aveva spesso un importante peso specifico sulle scelte di mercato dei Lakers, come spesso accade per i giocatori d’elite. Lo spiega una particolare vicenda del passato, legata a Dirk Nowitzki. Il front office dei Lakers, al momento di reclutare i free agent, ha avuto carta bianca. Il ‘Black Mamba’, come rivelato ad ESPN, ha dunque preso il telefono per provare a chiare Dirk Nowitzki, pur sapendo che non avrebbe mai lasciato i Mavericks: “mi ricordo di aver chiamato Dirk quando era free-agent. L’ho chiamato e gli ho detto: ‘Dirk, ascolta, so che non lascerai mai Dallas e lo capisco, però dovevo comunque farti questa telefonata. Cosa ne pensi?’ E lui mi rispose: ‘sì, hai ragione amico mio. Sono proprio come te, noi non lasciamo’”.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery