Mondiali di Biathlon, le parole degli azzurri dopo la gara di inseguimento maschile

olimpiadi invernali 2018 biathlon Gian Mattia D'Alberto / LaPresse

Le sensazioni degli atleti azzurri dopo l’inseguimento, chiuso da Windisch al diciassettesimo posto

Grande sorpresa ai Mondiali di biathlon. Dmytro Pidruchnyi trionfa nell’inseguimento maschile battendo l’atleta che sembrava imbattibile sulla carta, Johannes Boe. Gli azzurri, costretti a una gara in rimonta, si migliorano rispetto alla sprint. Dominik Windisch passa dalla 27esima alla 17esima posizione con tre errori e chiude a 1’49″5 da Pidruchnyi, guadagnando punti importanti per strappare un posto nella mass start che chiuderà i Mondiali domenica 17 marzo. Parola agli azzurri dopo la pursuit dei Campionati Mondiali di Oestersund:

Windisch: “E’ stata una gara positiva, ho fatto una gara buona sia al poligono che sugli sci. Non si poteva far molto di più, vista la posizione di partenza. Ho cercato di sparare tranquillo e ci sono riuscito: ho fatto quello che volevo fare. Ora un po’ di recupero, poi negli allenamenti cerco di rifare il lavoro fatto oggi“.

Bormolini: “Una buona risposta sull’inseguimento. Sono contento per il tiro e sto andando molto meglio sugli sci. Sto notando che alla seconda gara vado sempre un po’ meglio e quindi probabilmente ho bisogno di rodare dopo la prima gara. Vedremo come sarà nell’individuale“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery