Milly Carlucci si confessa, dagli esordi alla lettera alla De Filippi: “ecco cosa ho proposto a Maria”

LaPresse/Stefano Colarieti

Dalla comunicazione ai genitori di voler lavorare nel mondo dello spettacolo alla proposta a Maria De Filippi: Milly Carlucci a 360 gradi 

Milly Carlucci è intervenuta ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni notte dall’1.30 alle 6.00 del mattino.

Milly Carlucci ha parlato dei suoi esordi: “I miei genitori essendo persone normali, provenienti da famiglie in cui tutti facevano un lavoro ‘serio’, chi era medico, chi magistrato, chi avvocato, chi militare, all’inizio erano scettici. Mio padre era militare come suo padre e come il padre di mia madre. Una figlia che volesse lavorare nello spettacolo era vista un po’ così. Già ho un po’ contrastato la famiglia perché non volevo fare giurisprudenza, non volevo fare il magistrato e ho scelto di iscrivermi ad architettura. Poi quando ho detto che avrei voluto lavorare nel mondo dello spettacolo è stato un bel colpo. Dobbiamo fare i conti con la mentalità dell’epoca. Oggi la televisione e lo spettacolo hanno invaso la vita di tutti, oggi se un ragazzo dice a casa che vuole lavorare in tv magari reagiscono bene, all’epoca, quando l’ho fatto io, era veramente una cosa insolita, rara, c’era solo la Rai, non c’erano tutti i canali di oggi, fare spettacolo sembrava potesse essere una cosa possibile solo per chi aveva dei genitori che venivano da quel mondo. L’esordio in televisione? L’ho fatto con Arbore, a L’altra Domenica. Lo ricordo con le stelline agli occhi, sembrava tutto una fiaba, troppo bello per essere vero. Un debutto dalla porta principale. E poi Arbore ci ha insegnato cosa volesse dire fare televisione. Se uno lo ascoltava, rubava con gli occhi e stava attento, capiva come si riusciva a mettere insieme un programma di successo“.

Su cosa è accaduto recentemente con la De Filippi: “Non è accaduto niente di particolare. Tempo fa andai ospite da Carlo Conti e gli dissi che visto che era amico della De Filippi avrei voluto consegnargli una lettera, sperando che Maria avesse voluto aprire la busta. Nella busta c’era una proposta che poteva essere divertente per il pubblico a casa. Proponevo una sorta di gemellaggio, cioè che lei fosse venuta da noi a fare la ballerina per una notte, ovviamente avremmo trovato il modo, visto che andremo in onda nello stesso giorno, alla stessa ora. Ovviamente io sarei stata pronta a contraccambiare. Per i telespettatori sarebbe stato un momento divertente“.

Sul gossip: “Io non vengo da una famiglia che sia amante del gossip o della stampa scandalistica. Mio marito Angelo fa l’ingegnere, non voglio in nessun modo intersecare la vita privata con la vita pubblica. Il mio lavoro è una professione, non c’entra niente con i miei figli, le mie sorelle, la mia famiglia, i miei affetti. Dopo tanti anni, per fortuna, sono diventata una parente per metà degli italiani. Mi chiedono i selfie, gli autografi, ma chi fa il mio lavoro deve accettare di buon grado. Entriamo nelle case di tutti, siamo parenti per chi ci guarda“.

Sabato 30 marzo su Rai 1 inizierà una nuova edizione di Ballando con le Stelle: “I concorrenti quest’anno sono molto determinati, molto combattivi e molto competitivi. Mi aspetto un anno molto vivace. C’è un lungo elenco di persone che mi piacerebbe avere come concorrenti, non voglio svelarne i nomi, perché prima o poi succederà“.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery