Manley non ha dubbi: grazie all’alleanza FCA-PSA “abbiamo una forza mai avuta prima”

manley

L’alleanza FCA-PSA farebbe crescere Fiat in Europa e favorirebbe il ritorno di Peugeot in America

Uno degli ostacoli più grandi alla diffusione di massa delle auto 100% elettriche, oltre ovviamente all’inadeguatezza delle infrastrutture che non sono attualmente pronte ad accogliere le necessità e le richieste di un mercato ampiamente elettrificato, è sicuramente quello degli ingenti costi di progettazione e sviluppo di veicoli elettrici.

A tal proposito, un’alleanza che possa dar vita a progetti comuni e piattaforme condivise finalizzate alle economie di scala e alla riduzione dei costi è la strategia sulla quale starebbe puntando il gruppo francese PSA (Peugeot, Citroen, DS, Opel).
Carlos Tavares, CEO di PSA, ha recentemente confermato che l’azienda è alla ricerca di un’alleanza in grado di consentire al gruppo di poter continuare il suo piano di sviluppo per il futuro.
PSA avrebbe già individuato il gruppo FCA come possibile partner con cui avviare un percorso di alleanza, quest’ultimo, tramite il CEO Mike Manley, si è detto interessato ad avviare un progetto di questo tipo alla luce del fatto che tra gli intenti di PSA ci sarebbe quello di espandersi sul territorio nordamericano e un’alleanza del genere, considerata la rete di FCA negli Stati Uniti, potrebbe ampiamente facilitare il ritorno del gruppo sul mercato americano,
Lo spin-off di Magneti Marelli, secondo Manley, ha portato il gruppo ad avere un bilancio con “una forza che non c’è mai stata prima” e questo PSA lo sa bene, insieme darebbero del filo da torcere a VW, Toyota e l’alleanza Renault-Nissan.

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery