L’auto è al capolinea: ecco perché le automobili di proprietà sono destinate a scomparire

Secondo gli esperti il mercato automobilistico per i privati potrebbe praticamente scomparire nel giro di pochi anni

L’automobile di proprietà è stato un sogno per tantissimi italiani fino al secondo dopo guerra, dopodiché, con il boom economico, molti sono riusciti a coronare questo desiderio, ovviamente non senza fatica e sudore. Nel corso degli anni, le automobili si sono diffuse in maniera capillare, diventando da uno status symbol ad un oggetto necessario per gli spostamenti quotidiani. Ora però, questa tendenza sta per essere invertita, infatti sempre più persone stanno facendo a meno o vogliono fare a meno dell’auto di proprietà.

Ad esempio, le vendite di auto a gennaio in Turchia le vendite sono precipitate del 60%, in Gran Bretagna sono crollate del 18,2% (ottavo mese consecutivo di flessione), mentre a livello europeo il calo è stato di circa il 6%. Per quanto riguarda gli USA, le vetture distribuite sono scese del 10% e anche in Cina le vendite degli pneumatici – un indicatore fondamentale per la produzione dei veicoli – stanno calando senza sosta.

I motivi di questo crollo sono molteplici: le persone hanno capito che possono fare a meno dell’auto di proprietà, risparmiando in questo modo molte migliaia di euro l’anno. Per spostarsi le persone stanno infatti scegliendo sempre più i mezzi pubblici, ma la scossa più forte per questo cambiamento radicale è arrivato dalla condivisione dei veicoli.

Il car sharing sta letteralmente spopolando nelle grandi città, inoltre questo fenomeno si è allargato ulteriormente con il moto sharing (spesso elettrico) e il bike sharing ed è destinato ad espandersi ancora grazie alla futura condivisione di nuovi mezzi, come ad esempio i monopattini elettrici.

Un altro fenomeno che non conosce crisi è il cosiddetto ride sharing, offerto da compagnie come Uber e Lyft. Grazie ad una app per smartphone è possibile chiamare un’auto (spesso di lusso) con conducente, al costo di una corsa di Taxi. In futuro sarà possibile condividere alcuni tragitti con altri passeggeri, risparmiando ulteriormente sul costo della corsa.

In conclusione, le automobili di proprietà stanno per vivere un declino permanente che porterà gli utenti a sperimentare nuove soluzioni, a tutto vantaggio dell’ambiente e del portafogli.

 

Valuta questo articolo

3.0/5 da 2 voti.
Please wait...


FotoGallery