Figc, Gravina prepara la rivoluzione: “aboliremo il diritto di recompra ed escluderemo i club inadempienti”

Gabriele Gravina LaPresse/Fabio Cimaglia

Il presidente della Figc ha analizzato vari temi, soffermandosi principalmente sul diritto di recompra da abolire

Ci sono dei correttivi, oggi ci sono due situazioni abbastanza critiche, l’abbiamo attenzionato l’aspetto legato alle plusvalenze e gli aspetti legati al cosiddetto diritto di ‘recompra’. Sul diritto di ‘recompra’, provvedimento che è stato adottato in periodo commissariale, stiamo riflettendo perché ritengo e spero di portare la modifica della norma entro il 20 di marzo, per evitare e quindi annullare ove il Consiglio Federale dovesse condividere e accettare questa mia proposta, di togliere il diritto di ‘recompra’“.

Pallone Serie A

LaPresse/ Alfredo Falcone

Lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, in una intervista a SkySport: “altissimo rischio per quanto riguarda un uso pensiamo poco attento e poco in linea con quelli che sono i nostri principi di controllo e quindi bisogna a mio avviso intervenire in maniera decisa e drastica“, ha proseguito Gravina che sul problema delle plusvalenze, invece, ha spiegato: “il tema è più delicato, perché io sfido chiunque ad intervenire nell’ambito di una valutazione commerciale di uno scambio tra due società; noi attenzioniamo quella situazione, la segnaliamo, ma non possiamo intervenire, perché non abbiamo il diritto di inficiare un percorso, di denunciare uno scambio che ha un valore commerciale che non spetta alla Federazione valutare. Però possiamo comunque segnalare all’eventuale società di revisione di attenzionare quell’episodio specifico e capire se il valore e la posta di bilancio è una posta reale, concreta, fittizia o esagerata“.

ALFREDO FALCONE

Sarà introdotta poi una nuova norma che escluderà dal campionato le società che non pagheranno gli stipendi: “cambierà moltissimo, perché quello che si è verificato in questo campionato, dove alcune società hanno continuato a far parte del mondo del calcio non pagando neanche uno stipendio e accumulando solo penalizzazioni per il mancato pagamento sia degli emolumenti sia dei contributi, non potranno più prendere parte al nostro mondo per un semplice motivo: ci sarà dal campionato 2019-2020 una nuova norma che prevede che, in caso di mancato pagamento di due bimestri di emolumenti, si è esclusi dal campionato“. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery