Ennesima gaffe Toninelli, il Ministro risponde: “Diesel e usata? Costava meno e non paga il malus”

MINISTRO TONINELLI

Arriva, tramite un post sulla pagina ufficiale Facebook, la risposta alle polemiche sull’acquisto di un’auto diesel da parte del Ministro Toninelli

Nei giorni scorsi il Ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, è stato al centro delle polemiche per alcune dichiarazioni rilasciate durante un servizio del TG2 Motori in cui rispondeva alle domande della giornalista Maria Leitner.
In breve, nonostante le iniziative volte a promuovere la mobilità elettrica come l’ecobonus e quelle che mirano alla riduzione delle immatricolazioni dei veicoli più inquinanti come l’ecotassa, il Ministro dichiarava di aver recentemente acquistato un’auto diesel.
La risposta alle polemiche non si è fatta attendere e arriva tramite un post sulla pagina Facebook ufficiale del Ministro che riportiamo integralmente:

«Siamo oltre la follia.

Stanno discutendo perfino sul fatto che io abbia comprato una macchina. Ebbene sì, a ottobre dell’anno scorso ho commesso il “crimine” di acquistare un’auto usata.

Alcuni mi chiedono perché abbia preso una auto diesel, mentre come Ministero e come Governo spingiamo sull’elettrico. La risposta è molto semplice: per ragioni di natura economica. Un’auto usata costava molto di meno di una nuova. Ancora oggi, infatti, continuo a tagliarmi lo stipendio e a condurre la stessa vita che facevo prima di diventare portavoce in Parlamento.

Inoltre, l’auto in famiglia la usiamo principalmente per lunghi viaggi, e oggi in Italia purtroppo non ci sono abbastanza colonnine di autoricarica per l’elettrico.

Due problemi che so che mi accomunano a milioni di famiglie italiane. Per questo come governo stiamo spingendo sul pedale dell’acceleratore dei piani di installazione delle colonnine di ricarica e abbiamo introdotto incentivi economici per l’acquisto di auto elettriche.

Ps.: La mia auto “nuova” non sarebbe stata comunque soggetta al “malus” in quanto ha emissioni ben al di sotto della soglia limite. Inoltre, come detto, è una usata a km zero immatricolata a metà 2018. Chiunque, non solo il sottoscritto, oggi comprasse un’auto usata non pagherebbe alcun malus».

Valuta questo articolo

5.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery