Combinata nordica, cancellati i due salti dal trampolino a Schonach: Pittin spera nel primo podio stagionale

salto con gli sci olimpiadi invernali 2018 Gian Mattia D'Alberto / LaPresse

A Schonach non si salta: vale la classifica del Provisional Competition Round, grandi chance per Pittin nei 10 km di fondo

Alessandro Pittin può centrare il primo podio della stagione nell’ultima gara di Coppa del mondo. A Schonach il cambio di programma favorisce l’italiano: erano previsti due salti di gara più 15 chilometri di fondo per i primi trenta della classifica generale, ma le difficili condizioni meteo hanno indotto gli organizzatori a evitare la doppia prova dal trampolino, così, ai fini della start list sugli sci stretti vale la classifica del Provisional Competition Round disputato sabato mattina e potranno partecipare tutti i 50 atleti qualificati. La differenza è che alle 15 si percorreranno dieci chilometri e non più quindici.

Pittin, che sabato mattina aveva trovato uno dei migliori salti della stagione, arrivando a 99 metri e collezionando 103.3 punti, partirà in 22esima posizione, ma con un distacco dal primo, Ryota Yamamoto, di appena 1’31”, non tantissimi per uno che ha ventiquattro ore fa ha vinto per la seconda volta consecutiva il Best Skier Trophy. Il friulano è a un solo minuto dal podio, con il tedesco David Welde temporaneamente terzo, più dura puntare alla vittoria visto che il vincitore della Coppa del mondo Jarl Magnus Riiber è secondo e ha un vantaggio di 1’14” su Pittin, che però ha il vantaggio di poter contare sull’aiuto di altri ottimi fondisti per recuperare posizioni, come Ilkka Herola. Partirà 24° l’altro azzurro Aaron Kostner con un ritardo di 1’33” e anche lui potrà recuperare parecchie posizioni, non ci sarà Samuel Costa, che era uscito dai cinquanta per le difficili condizioni meteo trovate al momento del suo salto.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Ernesto Branca (27326 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 6 ottobre 1989, è un appasionato di sport. Laureato nel 2015 in Giurisprudenza, scrive per SportFair dal 2015.


FotoGallery