Boxe – Pesi supermedi IBF, Scardina sfida Kekalainen pe ril titolo: le sensazioni del pugile milanese

Daniele Scardina pronto per la sfida contro Henri Kekalainen per il vacante titolo internazionale dei pesi supermedi IBF

Venerdì 8 marzo, al Superstudio Più di Milano, Daniele Scardina sfiderà il finlandese Henri Kekalainen per il vacante titolo internazionale dei pesi supermedi IBF nel corso della manifestazione organizzata dalla Opi Since 82 di Salvatore Cherchi insieme a Matchroom Boxing Italy e DAZN, il servizio streaming in diretta e online di eventi sportivi. Nato a Rozzano, alle porte di Milano, il 2 aprile 1992, professionista dal settembre 2015, residente a Miami Beach, in Florida, USA, Daniele ha combattuto in Repubblica Dominicana (7 volte), Stati Uniti (3 volte), Italia (4 volte) e Haiti, ottenendo 15 vittorie consecutive, 14 prima del limite. Due anni fa è diventato campione dei Caraibi dei pesi supermedi costringendo al ritiro al secondo round il più esperto Wilmer Mejia. Daniele non ha mai difeso quella cintura, ma è tornato a combattere in Italia e negli USA. Il suo obiettivo è affrontare avversari di qualità sempre maggiore per poter nel breve periodo disputare il mondiale. Essere in una riunione come quella dell’8 marzo è il passo nella giusta direzione: vincere il titolo internazionale gli garantirà una posizione alta nella classifica dell’International Boxing Federation e grazie a DAZN la manifestazione sarà vista in tutto il mondo.

Daniele, come ti stai allenando per battere Kekalainen?

“Mi alleno due volte al giorno, sei giorni alla settimana, la domenica riposo. Mi alleno per almeno due ore la mattina e per altre due ore la sera. Faccio preparazione atletica, corsa, scatti, sollevo pesi, nuoto e poi mi dedico alla parte pugilistica allenandomi nella 5th Street Gym di Miami Beach, la storica palestra in cui si allenavano Muhammad Ali e tanti altri fuoriclasse leggendari. Anche oggi è frequentata da tanti campioni del mondo e pugili di altissimo livello. Alcuni di loro, vengono qui per prepararsi ad un match importante e rimangono diverse settimane. Ho modo di osservarli mentre si allenano, di conoscerli, di scambiare pugni sul ring e questo mi serve moltissimo per aumentare la mia professionalità. Ho fatto sparring con il campione del mondo dei supermedi IBF James DeGale e con il campione internazionale dei mediomassimi WBC Sullivan Barrera, che ha l’anno scorso ha combattuto per il mondiale contro Dmitry Bivol perdendo per ko tecnico al dodicesimo round. Mi segue principalmente Dino Spencer, uno dei proprietari della palestra, ma ho lavorato anche con altri allenatori.”

Chi è l’avversario più forte che hai incontrato?

“L’ucraino Andrii Velikovski che ho superato ai punti a Milano sulla distanza delle sei riprese. E’ stato duro anche il match contro il dominicano Melvin Betancourt, che aveva un record di 29 vittorie e 5 sconfitte. All’inizio del secondo round, mi sono rotto un tendine ed ho capito che dovevo cercare la soluzione prima del limite. Ho vinto per ko tecnico alla terza ripresa.”

Hai visto qualche combattimento di Henri Kekalainen?

“Si, è un buon pugile, molto tecnico, ma sono pronto per batterlo. Mi dedico alla boxe 24 ore al giorno, per 12 mesi all’anno. Quando non mi alleno, lavoro come istruttore di pugilato. Quindi, vivo in palestra. Voglio diventare campione del mondo. Per questo, vincere il titolo IBF è fondamentale.”

Perché continui a tornare in Italia?

“Per mantenere il contatto con la mia famiglia, i miei tifosi e la mia città. A Miami Beach mi mancano la mia famiglia e l’Italia. Sono felice di aver raggiunto un accordo con Salvatore Cherchi per disputare i miei prossimi combattimenti in Italia e sono contento dell’ottimo lavoro che sta facendo con Matchroom Boxing Italy e DAZN. Questa è la strada giusta per rilanciare il pugilato in Italia.”

I biglietti per la manifestazione dell’8 marzo, al Superstudio Più, in Via Tortona 27 a Milano, sono in vendita su TicketOne.it. I prezzi (prevendita inclusa) sono 55 Euro per il bordo ring, 39 Euro per il parterre e 28 Euro per la platea. I biglietti sono in vendita anche alla Opi Gym in Corso di Porta Romana 116/A a Milano, telefono 02-89452029. Altri due combattimenti hanno un titolo in palio: Maxim Prodan (15-0 con 14 ko) sfiderà il belga Steve Jamoye (25-6-2) per il vacante titolo internazionale dei pesi welter IBF, mentre Vissia Trovato (12-1) affronterà la messicana Erika Cruz Hernandez (9-1) per il vacante titolo silver dei pesi piuma WBC. Saliranno sul ring anche Dario Morello, Mirko Natalizi (3-0, 2 KO), lo svizzero Marzio Franscella (6-0), Samuel Nmomah (9-0, 3 KO) ed il britannico Jamie Cox (25-2, 14 KO).

Valuta questo articolo

5.0/5 da 2 voti.
Please wait...


FotoGallery