L’apertura dell’Academy e la rivelazione sul Sic, Tebaldi svela: “in quel momento la vita era stata crudele! Simoncelli? L’unico a poter…”

LaPresse

Albi Tebaldi, l’apertura dell’Academy e le potenzialità di Marco Simoncelli: il racconto dell’ad della VR Racing Apparel

La stagione 2019  di MotoGp è iniziata col primo Gp dell’anno, in Qatar, vinto da Andrea Dovizioso. Weekend amaro per Valentino Rossi, che però in gara sul circuito di Losail è poi riuscito in una fantastica rimonta dal 14° al quinto posto. A regalare qualche soddisfazione al Dottore sono stati i giovani dell’Academy, in particolar modo Baldassarri, che si è aggiudicato la gara di Moto2.

LaPresse

Ed è proprio dell’Academy che Albi Tebaldi ha parlato in un’intervista a “Sport-Bikes Magazine”. Un’idea nata grazie a Marco Simoncelli: “un paio di anni dopo Valentino ha deciso di aprire l’Academy. La vita in quel momento era stata crudele, ma allo stesso tempo era stato un segno del destino e si è dato vita a questo progetto. Dopo che era morto il suo amico Valentino ha sentito l’esigenza di allenarsi con altri piloti”, ha raccontato l’ad di VR46 Racing Apparel.

LaPresse

Tebaldi poi ha aperto una parentesi sul Sic: “Vale e Marco passavano tantissimo tempo insieme, si allenavano e si divertivano. In verità Simoncelli era l’unico capace di combattere alla pari con Vale su una moto. Loro erano come fratelli e dopo la sua morte gli mancava qualcosa”.

LEGGI ANCHE >>> MotoGp – Valentino Rossi preferisce il Ranch alle gare del Motomondiale: l’ammissione del Dottore

Valuta questo articolo

4.8/5 da 5 voti.
Please wait...


FotoGallery