Olimpiadi Tokyo 2020, la splendida iniziativa del Giappone: le medaglie saranno realizzate con smartphone riciclati

LaPresse/Reuters

La raccolta del materiale è iniziato nel 2017 e, secondo quanto reso noto dagli organizzatori dei Giochi, dovrebbe essere completata entro marzo

Le medaglie di Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020 saranno realizzate con metalli riciclati da dispositivi elettronici, compresi vecchi smartphone e laptop. La raccolta del materiale è iniziato nel 2017 e, secondo quanto reso noto dagli organizzatori dei Giochi, dovrebbe essere completata entro marzo. Per la realizzazione delle medaglie servono 30,3 kg di oro, 4.100 kg di argento e 2.700 kg di bronzo.

La raccolta del bronzo è stata completata lo scorso giugno, mentre per l’oro si è arrivati al 93,7% del totale e per l’argento all’85,4%. Il metallo riciclato è stato raccolto tra i cittadini e le aziende di tutto il Giappone. Fino a ottobre sono state messe insieme quasi 48.000 tonnellate di rifiuti elettronici, tra cui oltre 5 milioni di telefonini consegnati ai negozi dell’operatore mobile giapponese Ntt Docomo. “Si stima che le restanti quantità di metallo necessarie per produrre tutte le medaglie olimpiche e paralimpiche possano essere estratte dai dispositivi già donati“, fanno sapere gli organizzatori di Tokyo 2020. (Spr/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery