Monza, l’ultima di Berlusconi: “calciatori ben pettinati e sull’autografo ci va nome e cognome leggibile”

LaPresse/Matteo Cogliati

Silvio Berlusconi vuole dire basta agli autografi che non sono chiari e leggibili ed ha dato delle direttive al suo Monza

Vogliamo fare del Monza una squadra modello: tutti giocatori italiani, giovani, ben pettinati, senza barba, senza tatuaggi e orecchini che se commettono un brutto fallo chiedano scusa, si rivolgano con educazione all’arbitro e quando un ragazzo chiede loro un autografo scrivano nome e cognome che si possa leggere“. Lo ha detto Silvio Berlusconi a ‘Stasera Italia’ su Retequattro. “E’ una reazione alle squadre di serie A, con giocatori con nomi stranieri impronunciabili che non sono quegli esempi che i giocatori dovrebbero essere per tutti i ragazzi”, ha aggiunto Berlusconi. (Gmg/AdnKronos)

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery