Atletica – Meeting Indoor: tanta Italia in giro in Europa, occhi puntati su Folorunso

LaPresse/Spada

Indoor: tanta Italia nei meeting d’Europa. Non solo Folorunso, ecco gli azzurri in gara 

In arrivo un fine settimana con un ricco programma di meeting indoor, sia a livello nazionale che all’estero. Domenica 10 febbraio a Metz, in Francia, torna in gara Ayomide Folorunso sull’inconsueta distanza dei 300 metri. Per la 22enne delle Fiamme Oro un nuovo test, dopo il 52.57 di sabato scorso nei 400 sulla pista svizzera di Magglingen con cui è diventata la terza italiana di sempre al coperto, mettendo a segno il miglior crono di un’azzurra negli ultimi vent’anni. La campionessa europea under 23 dei 400 ostacoli se la vedrà ancora una volta con l’elvetica Lea Sprunger, per il terzo weekend consecutivo. Nei 60 ostacoli è atteso Hassane Fofana (Fiamme Oro), mentre sulla pedana del lungo in azione Laura Strati (Atl. Vicentina). Mezzofondisti alle prese con i 3000 metri: il finalista iridato Yassin Bouih (Fiamme Gialle), rientrato nello scorso fine settimana sui 1500 di Val-de-Reuil con 3:44.75, insieme a Said El Otmani (Esercito) e Mohad Abdikadar (Aeronautica).

Un confronto internazionale per Ottavia Cestonaro al meeting di Chemnitz(Germania), domenica 10 febbraio. La vicentina dei Carabinieri, tricolore assoluta del salto triplo, sfiderà la tedesca Kristin Gierisch che ha vinto l’oro nell’ultima edizione degli Europei indoor.

Nel Gugl-Meeting Indoor di sabato 9 febbraio a Linz, in Austria, al via sui 60 metri lo sprinter Fausto Desalu (Fiamme Gialle), secondo italiano di sempre con 20.13 nei 200 all’aperto, dopo il primato personale di domenica sul rettilineo al coperto di Modena in 6.74. Curiosità nella stessa distanza per il debutto stagionale di Massimiliano Ferraro (Atl. Riccardi Milano 1946), che torna a gareggiare in sala a quasi due anni dal successo tricolore. Tra le donne ai blocchi di partenza dei 60 ostacoli Luminosa Bogliolo (Cus Genova), protagonista di una serie di recenti progressi fino a diventare la sesta italiana di sempre con 8.14 sabato scorso a Mondeville.

Numeroso il gruppo di italiani anche all’IFAM Indoor di Gent, in Belgio, sabato 9 febbraio. Gli 800 metri avranno tra le possibili protagoniste Joyce Mattagliano(Esercito), 2:04.26 a fine gennaio sulla pista di Vienna, ed Elena Bellò(Fiamme Azzurre), che mercoledì a Sabadell si è migliorata con 2:05.06.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery