Tra social ed indipendenza economica, Wanda Nara sfrontata: “il sesso? Nella mia vita è essenziale”

Instagram @wanda_icardi

Wanda Nara a 360°, la moglie di Mauro Icardi parla della propria indipendenza e del ruolo che il sesso ha per lei in una coppia

“Per me essere coraggiosi significa riuscire a fare tutto ciò che ci piace, affrontando i rischi che ciò comporta. Essere coraggiosi significa anche fare le cose come meglio si crede, decidere o meno di cambiare la propria vita, pur sapendo che ogni cambiamento comporta delle conseguenze. Bisogna cercare di prendere delle decisioni che si pensa possano essere le migliori per la propria vita”. Così Wanda Nara esordisce in un’intervista rilasciata a Regia Magazine, sito argentino con cui ha realizzato anche un servizio fotografico nei giorni in cui è stata nel suo Paese per le vacanze natalizie.

WANDA NARA ARGENTINANon so se nella mia vita ho fatto di tutto per non essere governata, ma di sicuro ho lavorato fin da subito e mi sono resa subito indipendente. – ha continuato la moglie di Mauro Icardi – Forse, questo aspetto crea anche delle paure, anche perché è una cosa a cui non siamo abituati. Mi è sempre piaciuto lavorare e non dipendere da nessun uomo, una cosa come anche ora nel mondo del calcio. Non sono solo la moglie di un calciatore, voglio mantenere una mia indipendenza economica“.

Le donne, in Argentina, si sono fatte sentire. L’Italia, da questo aspetto, è ancora un po’ conservatrice, c’è ancora l’idea della famiglia e della donna che ha un ruolo in casa. – ha poi riferito la Wags – Da questo punto di vista, io sono un po’ rivoluzionaria e gli argentini lo sanno. Già da sola una donna è una forza enorme, tante donne insieme sono una forza invincibile. Sono d’accordo con questa rottura rispetto al passato senza ovviamente cadere nell’estremo opposto, ma mi piace che ci siano libertà e parità di condizioni. In generale, sono una sostenitrice di donne, bambini e uomini”.

wanda nara

Instagram

“La verità è che non ho fantasie da realizzare. Sono una persona molto ansiosa. Quindi, se devo fare una cosa, non aspetto. – ha detto ancora Wanda Nara – Penso che quando mi sveglio la mia più grande motivazione sia quella di dare un esempio positivo ai miei figli, che si tratti di rispetto, lavoro o amicizia. Mi piace che vedano, per esempio, il rapporto che ho con mia madre e mia sorella. Hanno sicuramente molto di più rispetto a quando ero piccola io, quindi voglio che mantengano i piedi per terra e che imparino a guardare come lavoro. Devono sapere che certe cose si ottengono solo con il sacrificio“.

Con la tecnologia, la verità è che non sono molto brava. I miei amici mi prendono in giro e non riescono a crederci quando a volte mi blocco e non posso andare avanti con qualcosa, quando non riesco a fare uno screenshot o cose del genere. – ha poi raccontato la bionda ed avvenente argentina – Gestisco io i miei social, anche se ora ho iniziato a delegare un po’ perché sono subissata di richieste. Ho fondato una società, ma lavoro anche per Mauro e ciò comporta un sacco di tempo sui social, siti web, Facebook, Instagram. Così ho delegato un po’ agli altri le mie cose, la mia pagina di abbigliamento di marca Wan Collection è gestita da un amico che lavora con me sul brand. È difficile per me delegare perché sono una a cui piace fare tutto, avere tutto sotto controllo, quindi ho abbastanza persone che mi aiutano ma cerco di essere dietro tutto. Il mio account Instagram personale è gestito da me e richiede molto tempo, è quasi un altro lavoro. Ho stipulato accordi con i marchi e devo ricordare duecentomila volte perché è pur sempre un lavoro, quindi bisogna scrivere un certo modo, caricare foto in un certo senso, etc“.

v

Wanda Nara, moglie Icardi (Inter)

Sulle molestie legate al mondo dei social, poi Wanda ha rivelato: “non ho subito attacchi di quel tipo, ma ovviamente in quanto alcuni si nascono dietro un anonimo, ci sono sempre strani account senza follower che fanno commenti che non sono carini ma sono account falsi. Generalmente le persone hanno sensazioni molto buone e io mi concentro sulle cose belle”.  Mi piace ballare, ho un insegnante, prendo lezioni e oltre al ballo mi piace ascoltare la musica, per divertirmi, mi fa concentrare su altre cose, ti fa dimenticare le cose brutte perché devi pensare ai passi, alla musica, al ritmo. Il sesso mi sembra essenziale nella mia vita come nella coppia. Lo considero molto importante e penso anche che nel mio caso la coppia stia bene, e questa è una cosa che la rinforza“: ha infine concluso la moglie del calciatore dell’Inter.

Valuta questo articolo

Nessun voto.
Please wait...


FotoGallery