Tomic compie la furbata dell’anno a Koyoong: servizio ‘infame’ e match point, il povero Kyrgios resta di sasso! [VIDEO]

LaPresse/PA

Bernard Tomic batte Kyrgios nell’esibizione di Kooyong con il servizio più ‘infame’ di sempre: finta di palleggio e battuta, il povero Nick resta immobile

Bernard Tomic e Nick Kyrgios hanno diverse cose in comune: sono entrambi australiani, non riescono a sfruttare a pieno il loro talento, sono spesso distratti da questioni extra-sportive e mettono la loro carriera in secondo piano rispetto a fama e soldi. Due bad boy, forse anche due futuri rimpianti, salvo qualche ritorno sulla ‘retta via’ che, visto la giovane età di entrambi, potrebbe ancora avvenire.

Sicuramente con i due in campo, il pubblico non si annoia: fra qualche colpo ad effetto e qualche ‘colpo di testa’, i tifosi si aspettano sempre qualcosa di bizzarro. Se poi giocano anche l’uno contro l’altro… I due si sono affrontati nell’esibizione di Kooyong (Australia), nel quale i due tennisti aussie hanno deliziato il pubblico di casa con un incontro di natura amichevole, ma nel quale non si sono risparmiati. La vittoria è andata a Tomic che ha concluso con un servizio ‘infame’ nel quale ha ottenuto un match point incredibile: Tomic ha fatto finta di palleggiare, tirando in campo la prima pallina e sbattendo più volte a terra la seconda. Kyrgios ha ‘abboccato’ alla finta, pensando che quella palla fosse stata ‘passata’ ad un raccattapalle come spesso accade prima del servizio, ma a quel punto Tomic ha fatto notare di aver realizzato un punto.

Ovviamente il regolamento non prevede una cosa del genere, visto che Tomic ha continuato a palleggiare con l’altra pallina in suo possesso ingannando l’avversario, ma la natura amichevole del match ha permesso a Tomic di ottenere il punto decisivo. Il tutto con buona pace di Kyrgios, beffato e costretto ad ammettere la sua sconfitta.

Valuta questo articolo

4.0/5 da 1 voto.
Please wait...


FotoGallery