Sci, caso ossigeno: tolta a Stefan Luitz la vittoria a Beaver Creek

LaPresse/EXPA

Stefan Luitz ha “violato le regole della Fis che proibiscono l’uso di attrezzature scientifiche e mediche inalando ossigeno supplementare tra le due manche”

Stefan Luitz è stato squalificato dal gigante di coppa del mondo dello scorso 2 dicembre a Beaver Creek, dove era salito per la prima volta sul gradino più alto del podio. La Federazione internazionale di sci (Fis) ha stabilito che il tedesco ha “violato le regole della Fis che proibiscono l’uso di attrezzature scientifiche e mediche inalando ossigeno supplementare tra le due manche“. La pratica non è considerata doping dall’agenzia mondiale antidoping (Wada) ma è vietata dal regolamento Fis, come confermato oggi nella sentenza che cancella il primo successo in carriera del tedesco. L’avvocato di Luitz ha fatto sapere all’agenzia Dpa che il 26enne punta ad ottenere almeno la sospensione temporanea della squalifica, in attesa del probabile ricorso al Tas di Losanna, per mantenere 100 punti importanti anche ai fini dei pettorali delle prossime gare. Intanto, sul sito ufficiale della Fis la vittoria nella gara di Beaver Creek è stata già assegnata al campione austriaco Marcel Hirscher, che si era piazzato secondo. (Aip/AdnKronos)

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
About Francesco Gregorace (9968 Articles)
Nato a Reggio Calabria il 28 maggio del 1987, giornalista pubblicista dall'anno 2017


FotoGallery